ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Gran Piemonte 2018, volata imperiale di Colbrelli
Gran Piemonte 2018, volata imperiale di Colbrelli

Gran Piemonte 2018, volata imperiale di Colbrelli

Una volata senza rivali vale a Sonny Colbrelli la vittoria al Gran Piemonte 2018: l’atleta in forza alla Bahrain – Merida si rende protagonista di uno sprint prepotente sul traguardo di Stupinigi, in cui riesce ad avere largamente la meglio di Florian Senechal (Quick Step Floors) e di Davide Ballerini (Androni-Sidermec).

È la Classica più dura di quelle organizzate a RCS Sport, ma non per questo il Giro del Piemonte, come recitava la vecchia dicitura, ha spunti meno interessanti: innanzitutto per il panorama che si ammira attraversando le meravigliose terre tra Cuneo e Torino, poi perché il percorso, sulla carta quasi tutto pianeggiante, non manca di elementi in grado di scardinare il normale svolgersi della corsa. Ed infine la startlist si conferma ancora una volta di ottimo livello, con dodici formazioni WorldTour presenti.

Si parte da Racconigi per affrontare i 191 km in programma e subito si lanciano all’attacco in quattro, vale a dire  Joey Rosskopf della Bmc, Mikkel Frolich Honoré della Quick Step Floors, Matteo Sobrero della Dimension Data e Filippo Ganna della UAE Emirates.

Le condizioni meteorologiche non fanno sconti e ciò già basta per assistere ad una discreta selezione in gruppo, che si riporta sui fuggitivi quando al traguardo mancano oltre cinquanta chilometri, annullando anche un secondo tentativo di alcuni contrattaccanti di portarsi in avanscoperta. Chi riesce ad evadere è il danese Matti Breschel (EF Drapac), che di certo non è condizionato dalla pioggia e resta al comando per la fase che precede i chilometri finali. Ripreso, è la volta di Andrey Grivko (Astana) restare per diversi minuti al comando.

Ma alla fine, come nelle previsioni, è uno sprint a decretare il vincitore. E costui risponde al nome di Sonny Colbrelli, che chiude in maniera vincente una stagione molto positiva che l’ha visto trionfare in altre tre circostanze (Dubai Tour, Giro di Svizzera e Coppa Bernocchi), oltre ad una serie di piazzamenti in corse di spessore (compresi due secondi posti al Tour de France).

Senza storia la sua volata lunga oltre trecento metri: nulla da fare per il giovane francese Senechal, secondo, e per Ballerini, terzo. Quest’ultimo, però, regala alla sua squadra, la Androni Giocattoli – Sidermec, la matematica certezza della conquista della Ciclismo Cup e, con essa, l’ottenimento di una wild card per il prossimo Giro d’Italia.

Ordine d’arrivo:
1 Sonny Colbrelli (TBM) 4:20:50
2 Florian Sénéchal (QST) +0:00
3 Davide Ballerini (ANS) +0:00
4 Jhonathan Restrepo (TKA) +0:00
5 Riccardo Minali (AST) +0:00
6 Manuel Belletti (ANS) +0:00
7 Christoph Pfingsten (BOH) +0:00
8 Andrea Guardini (BRD) +0:00
9 Barnabas Peak (QST) +0:02
10 Simone Velasco (WIL) +0:02


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*