ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Giro d’Italia 2019, le dichiarazioni dei protagonisti
Giro d’Italia 2019, le dichiarazioni dei protagonisti

Giro d’Italia 2019, le dichiarazioni dei protagonisti

Si alza il sipario sul Giro d’Italia 2019: RCS Sport ha presentato il percorso della 102^ edizione della Corsa Rosa, in programma dall’11 maggio al 2 giugno. Si partirà da Bologna con una cronoscalata fino al San Luca e, dopo ventuno appassionanti giornate, si arriverà a Verona con un’altra prova contro il tempo che designerà il successore nell’albo d’oro di Chris Froome.

Proprio il britannico in forza al Team Sky è stato l’ospite d’onore della cerimonia di presentazione avvenuta a Milano. Pur non sbilanciandosi sulla possibilità o meno di prendere parte alla corsa, ha voluto ringraziare il pubblico italiano perché, ha affermato, “la vittoria del Giro la porterò sempre nel mio cuore per tutta la vita perché non ho mai vinto una gara così, con un’azione d’altri tempi, e perché il calore che mi hanno fatto sentire i tifosi in Italia è stato incredibile”.

Riguardo alle tappe svelate, ritiene che il tracciato sia adatto ad un corridore completo perché si tratta di un itinerario equilibrato “tra cronometro e montagne”. La tappa regina? Senza alcun dubbio quella di Ponte di Legno, con la Cima Coppi del Passo Gavia e la Montagna Pantani del Passo del Mortirolo che regaleranno certamente tanto spettacolo.

Tante le giornate dedicate agli scalatori, nondimeno quelle per i velocisti, almeno sei. Lo sprinter più atteso è senza dubbio Elia Viviani, plurivittorioso di stagione dall’alto delle sue diciotto vittorie. Il venento della Quick Step Floors non vede l’ora di poter arrivare nella sua Verona magari indossando la maglia ciclamino, nonostante un’ultima settimana “infernale”, bilanciata, però, da una prima parte in cui di occasioni in suo favore ce ne saranno molte.

Da Roma giungono anche le parole del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti, che sottolinea come il Giro d’Italia sia un “patrimonio non solo sportivo ma anche culturale del nostro Paese e come tale vogliamo tutelarlo al meglio“.

Clicca qui per scoprire il percorso completo con altimetrie e planimetrie.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*