ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Maratona di New York 2018, gioie per Lesisa e Keitany
Maratona di New York 2018, gioie per Lesisa e Keitany

Maratona di New York 2018, gioie per Lesisa e Keitany

Sorride ancora una volta agli atleti africani la Maratona di New York 2018: l’etiope Lelisa Desisa e la kemyana Mary Keitany sono i vincitori dei 42.125 km di scena nella Grande Mela.

Dopo aver vinto per due volte a Boston (nel 2013 e nel 2015), Lelisa Desisa fa saltare il banco anche a New York. Il ventottenne etiope chiude la gara con il tempo di 2h05:58, di gran spessore se si pensa al tracciato ostico lungo le strade della metropoli statunitense.

La prova, decisamente emozionante, si decide proprio in prossimità di Central Park: è il chilometro quaranta quando Desisa si trova in testa con il campione uscente, nonché principale favorito di giornata, Geoffrey Kamworor. Quest’ultimo, però, si rende protagonista di un vero black-out negli ultimi mille metri, permettendo al rivale di lanciarsi verso la vittoria. Ma ecco che da dietro rinviene fortissimo il compagno di squadra Shura Kitata, che sembra poter essere in grado di superare il connazionale, salvo arrendersi proprio in prossimità dell’arrivo.

Non manca lo spettacolo neppure tra le donne, dove Mary Keitany viene eletta regina della Nyew York City Marathon per la quarta volta: dopo i successi del 2014, del 2015 e del 2016, senza dimenticare il secondo posto ottenuto lo scorso anno, è ancora dominio sulle strade nordamericane, frutto di una seconda parte di gara condotta in maniera davvero forsennata.

Straordinario anche il suo tempo di 2h22:49, molto vicino al record di 2.22.31 fatto registrare da Marrgaret Okayo nel 2003. Decisiva, per le sorti della gara, la fuga con le rivali Tusa e Gudeta, che devono arrendersi al chilometri trentasei di fronte all’inarrestabile progressione di Keitany. Alla fine i distacchi al traguardo sono molto alti: la seconda classificata, la campionessa olimpica dei 5000 metri Vivian Cheruiyot, arriva dopo oltre tre minuti, seguita subito dopo dalla campionessa uscente, la statunitense Shalane Flanagan.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*