ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > CDM Pista: tante medaglie azzurre a Cambridge
CDM Pista: tante medaglie azzurre a Cambridge
@Federciclismo

CDM Pista: tante medaglie azzurre a Cambridge

È andata in scena a Cambridge, in Nuova Zelanda, la quinta tappa di Coppa del Mondo di ciclismo su pista. Tante le note positive per quanto riguarda la nazionale italiana, spesso in evidenza: ecco i piazzamenti ottenuti dai nostri portacolori.

Arriva puntuale il primo giorno la medaglia di bronzo del quartetto femminile dell’inseguimento a squadre: finora sempre a podio nei precedenti appuntamenti stagionali, le ragazze si confermano al top anche in Oceania, grazie alla vittoria nella finalina per il terzo posto contro una selezione di casa.  Elisa Balsamo, Marta Cavalli, Martina Alzini e Letizia Paternoster fanno registrare il tempo di 4:18.069, dopo che nella semifinale si sono arrese al Canada, poi secondo alle spalle delle padrone di casa. Sesto posto per gli uomini – formazione sperimentale composta da Liam Bertazzo, Francesco Lamon, Stefano Moro e Michele Scartezzini – che comunque ottengono punti importanti in vista della qualificazione olimpica.

Nessuna medaglia, ma diversi piazzamenti nella seconda delle tre giornate. Quinto posto per il madison maschile con la coppia formata da Michele Scartezzini e Francesco Lamon: i due vincono tre sprint, ottengono venti punti complessivi, ma non riescono a salire sul podio, occupato da Nuova Zelanda, Olanda e Stati Uniti. Si ritira nel corso dell’ultima prova dell’omnium Elisa Balsamo, che bene aveva cominciato il suo cammino con il secondo posto nello scratch. Buona sesta piazza nello scratch per il giovane Stefano Moro, mentre nella velocità femminile si ferma agli ottavi Miriam Vece.

Il botto avviene nella giornata conclusiva della trasferta neozelandese. Vittoria nello scratch femminile per Martina Fidanza: battute in volata dalla diciannovenne bergamasca la polacca Daria Pikulik e la neozelandese Jessie Hodges. Ottime seconde Maria Giulia Confalonieri e Letizia Paternoster nel madison: in lotta per il successo per tutta la gara, si sono arrese al Belgio soltanto allo sprint finale, in cui sono prevalse le avversarie. Bene anche Liam Bertazzo, terzo nell’omnium: pur partito a rilento, il giovane velocista si rende autore di una buona rimonta, fino a chiudere con una grande manche di corsa a punti.

Con un oro, un argento e due bronzi si torna dunque in Italia con tanto ottimismo in vista dei sempre più vicini Campionati Mondiali di Hong Kong.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*