ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Australian Open 2019: Federer Ko con Tsitsipas, è il passaggio di testimone?
Australian Open 2019: Federer Ko con Tsitsipas, è il passaggio di testimone?

Australian Open 2019: Federer Ko con Tsitsipas, è il passaggio di testimone?

Agli ottavi di finale arriva la più grande sorpresa degli Australian Open 2019: Roger Federer, vincitore delle ultime due edizioni del primo Slam della stagione di scena sul cemento di Melbourne, viene sconfitto dal giovane greco Stefanos Tsitsipas.

Alcuni parlano di passaggio di testimone e in effetti, pur con le dovute proporzioni tra una leggenda del tennis mondiale ed un promettentissimo talento, vi è certamente un ricambio generazionale tra chi comanda per quasi due decenni e chi si appresta a farlo per i prossimi anni, avendo già in tasca il titolo della Next Gen conquistato appena qualche mese fa.

Sulla superficie dura della città australiana va in scena l’impronosticabile ma, per quanto visto sul campo, tutto ciò non avviene immeritatamente: il ventenne di Atene, già alle soglie della top ten mondiale, gioca un match perfetto fatto di colpi magici, precisi ed efficaci ai danni di Sua Maestà. E così il risultato che ne esce fuori è di 67(11) 76(3) 75 76(5) in favore dell’ellenico, che ha la meglio in poco più di tre ore di partita.

Un grande rammarico per lo sconfitto d’eccezione, che tuttavia sa di stare bene fisicamente e guarda con fiducia al futuro: “Sono molto contento di come mi sento, so come sono uscito dopo alcuni tornei, con un problema alla schiena o alle ginocchia, ma non è questo il caso – osserva a caldo al termine dell’incontro – E anche il livello di gioco c’è. Insomma riparto da questo torneo con un buon feeling […] anche se esco ancora una volta un po’ presto in uno Slam”.

Sarà stato l’ultimo Australian Open della carriera di Federer? Non si sa, ma lo svizzero ha già svelato che, a differenza di quanto avvenuto negli ultimi due anni, stavolta la sua presenza sulla terra rossa è confermata per cui lo vedremo al via del Roland Garros e, presumibilmente, anche degli Internazionali d’Italia a Roma.

Senza intoppi il cammino degli altri big, compreso Rafael Nadal, su cui gravavano le maggior incognite a causa di una marcia di avvicinamento all’appuntamento ricca di difficoltà. Certo è che non vedremo nella seconda settimana di gare alcun tennista italiano, avendo Fabio Fognini, ultimo ad arrendersi, ceduto al terzo turno allo spagnolo Pablo Carreno Busta, così come Camila Giorgi si è arresa alla forte Karolina Pliskova, pur al termine di un match assai combattuto.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*