ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Vuelta a San Juan 2019, Alaphilippe non perdona. Secondo Consonni
Vuelta a San Juan 2019, Alaphilippe non perdona. Secondo Consonni

Vuelta a San Juan 2019, Alaphilippe non perdona. Secondo Consonni

Come il suo compagno di squadra Elia Viviani, anche Julian Alaphilippe trova la vittoria nella corsa di debutto e ricomincia l’anno come aveva finito il precedente, vale a dire alzando le braccia al cielo. Il francese in forza alla Deceuninck – Quick Step porta a casa la seconda tappa della Vuelta a San Juan 2019, la cui leadership resta a Fernando Gaviria (UAE Team Emirates).

Accorciata di una trentina di chilometri a causa del forte caldo che avrebbe potuto creare problemi agli atleti, la Chimbas – Punta Negra, seconda frazione della corsa argentina, presenta un percorso pressoché pianeggiante, ma nel finale uno strappo di due chilometri può stravolgere quella che altrimenti si profilerebbe come una normale volata.

Il messicano Miguel Álvarez (Messico), il cileno Edison Bravo (Cile), brasiliano André Gohr (Brasil) e il neozelandese Hamish Schreurs (Israel Cycling Academy) sono i corridori pronti ad andare in fuga sin dai primi chilometri. Nonostante il buon accordo, i battistrada vengono ripresi dal gruppo, con Schreurs  ultimo ad arrendersi a poco meno di dieci chilometri alla conclusione.

A quel punto la strada sale, ma la selezione naturale viene anticipata da una caduta che spezza il plotone in due tronconi. Davanti è la Movistar a fare il ritmo con Winner Anacona in favore di un pimpante Nairo Quintana, che difatti, una volta partito a razzo Julian Alaphilippe, si porta sulla scia del francese assieme a Tiesj Benoot (Lotto Soudal).

Ma i due nulla possono quando, sul tratto di falsopiano che precede il traguardo, il francese si invola e va a tagliare il traguardo indisturbato, cogliendo la prima vittoria in stagione. Primo dei battuti, bravo a vincere la volata di gruppo, è Simone Consonni (UAE Team Emirates), che si piazza davanti a Peter Sagan (Bora – Hansgrohe). Quindicesimo – alla sua prima gara tra i professionisti e a soli 19 anni – il fenomeno belga Remco Evenepoel (Deceuninck – Quick Step).

Fernando Gaviria tiene duro nel finale e così riesce a restare in vetta alla classifica con 3″ di vantaggio su Alaphilippe e 7″ su Consonni.

Ordine d’arrivo 2^ tappa:

1 ALAPHILIPPE Julian Deceuninck – Quick Step 14 20 3:11:33
2 CONSONNI Simone UAE-Team Emirates 5 12 ,,
3 SAGAN Peter BORA – hansgrohe 3 7 ,,
4 KEUKELEIRE Jens Lotto Soudal 5 ,,
5 ZAMORA Daniel Agrupacion Virgen De Fatima 4 ,,
6 BARBERO Carlos Movistar Team 3 ,,
7 CARAPAZ Richard Movistar Team 2 ,,
8 TIVANI German Nicolás Agrupacion Virgen De Fatima 1 ,,
9 GAVAZZI Francesco Androni Giocattoli – Sidermec ,,
10 NAKANE Hideto Nippo Vini Fantini Faizanè ,,

Classifica generale:

1 1 – GAVIRIA Fernando UAE-Team Emirates 3 7:01:32
2 50 ▲48 ALAPHILIPPE Julian Deceuninck – Quick Step 0:03
3 30 ▲27 CONSONNI Simone UAE-Team Emirates 0:07
4 15 ▲11 SAGAN Peter BORA – hansgrohe 0:09
5 27 ▲22 GAMERO Alonso Miguel Peru 0:12
6 13 ▲7 ESCUELA Ricardo Agrupacion Virgen De Fatima 0:13
7 37 ▲30 TIVANI German Nicolás Agrupacion Virgen De Fatima ,,
8 25 ▲17 GRIGORYEV Alexander Sporting Clube de Portugal/Tavira ,,
9 35 ▲26 CONTI Valerio UAE-Team Emirates ,,
10 28 ▲18 ROSAS Laureano Asociacion Civil Mardan ,,


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*