ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Trentin scatenato in Andalucia, Pogacar padrone dell’Algarve
Trentin scatenato in Andalucia, Pogacar padrone dell’Algarve

Trentin scatenato in Andalucia, Pogacar padrone dell’Algarve

La Volta a Andalucia – Ruta del Sol 2019 si conclude all’insegna di un nuovo successo di Matteo Trentin: l’atleta della Mitchelton – Scott si aggiudica anche l’ultima tappa della breve corsa ispanica e porta a tre il computo delle vittorie stagionali.

Sul traguardo di Alhuarin de la Torre, il campione europeo si lascia dietro gli spagnoli Enrique Sanz (Euskadi-Murias) e Carlos Barbero (Movistar) ed alza ancora una volta le braccia al cielo: decisamente un bell’inizio di stagione per il portacolori azzurro, che può ora guardare con fiducia all’intenso calendario del mese di marzo, che avrà uno degli appuntamenti clou nella Classicissima di Primavera, la Milano – Sanremo.

Intanto la classifica generale della corsa va a Jakub Fuglsang (Astana), salito al comando dopo la penultima tappa andata a Simon Yates, compagno di squadra di Trentin. Spodestato, quindi, Tim Wellens, rimasto per diversi giorni come leader, ma poi arresosi nella tappa più impegnativa.

Il podio finale viene completato da Ion Izagirre, altro membro in forza al team kazako, e dall’olandese Steven Kruijswijk (Jumbo-Visma), mentre per trovare il primo italiano bisogna scendere fino alla ventesima posizione, occupata da Matteo Montaguti (Androni – Sidermec).

Classifica finale:

1 1 – FUGLSANG Jakob Astana Pro Team 200 150 17:42:00
2 2 – IZAGIRRE Ion Astana Pro Team 150 110 0:07
3 3 – KRUIJSWIJK Steven Team Jumbo-Visma 125 90 0:11
4 4 – BILBAO Pello Astana Pro Team 100 80 0:21
5 5 – YATES Adam Mitchelton-Scott 85 70 0:57
6 6 – HAIG Jack Mitchelton-Scott 70 60 1:08
7 7 – HIGUITA Sergio Fundación Euskadi 60 55 1:12
8 8 – VLASOV Aleksandr Gazprom-RusVelo 50 50 1:43
9 9 – WELLENS Tim Lotto Soudal 40 45 2:53
10 10 – TEUNS Dylan Bahrain Merida 35 40 3:41

È il giovanissimo Tadej Pogacar a portare a casa la Volta ao Algarve 2019: conquistato sorprendentemente l’Alto Foia e difesosi egregiamente nella cronometro individuale, il giovane sloveno della UAE Team Emirates tiene duro anche nell’ultima tappa terminante sull’Alto de Malhao e vince la sua prima corsa in carriera al suo debutto tra i professionisti, lui che lo scorso anno, tra gli under 23, si è aggiudicato la gara più importante di categoria, il Tour de l’Avenir.

Proprio nell’ultima tappa della corsa lusitana ad imporsi è Zdenek Stybar (Deceuninck – Quick Step), che piazza l’allungo decisivo e va a vincere davanti ad un grande Soren Kragh Andersen (Sunweb), a cui non basta un attacco da lontano per superare Pogacar in classifica e deve così accontentarsi del secondo posto giornaliero e di quello in graduatoria. A completare il podio finale, Wout Poels (Team Sky), terzo quest’oggi.

Classifica generale:

1 1 – POGAČAR Tadej UAE-Team Emirates 200 150 19:26:34
2 2 – KRAGH ANDERSEN Søren Team Sunweb 150 110 0:14
3 3 – POELS Wout Team Sky 125 90 0:21
4 4 – MAS Enric Deceuninck – Quick Step 100 80 0:25
5 6 ▲1 OOMEN Sam Team Sunweb 85 70 1:40
6 7 ▲1 ŠTYBAR Zdeněk Deceuninck – Quick Step 70 60 1:54
7 8 ▲1 POWLESS Neilson Team Jumbo-Visma 60 55 2:50
8 10 ▲2 ANTUNES Amaro CCC Team 50 50 2:52
9 17 ▲8 RODRIGUES João W52 / FC Porto 40 45 3:27
10 13 ▲3 ŠPILAK Simon Team Katusha – Alpecin 35 40 3:47


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*