ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Pista, Mondiali Pruszkow 2019: Filippo Ganna campione del mondo!
Pista, Mondiali Pruszkow 2019: Filippo Ganna campione del mondo!

Pista, Mondiali Pruszkow 2019: Filippo Ganna campione del mondo!

Arriva finalmente un lampo azzurro ai Campionati Mondiali di ciclismo su pista di Pruszkow 2019: Filippo Ganna conquista per la terza volta in carriera la medaglia d’oro nell’inseguimento individuale, gara in cui arriva il sorprendente quanto meritatissimo bronzo di Davide Plebani.

È stato in inizio da incubo, quello italiano, nella manifestazione iridata dell’anno preolimpico. Le due corazzate da cui ci si aspettavano i maggiori risultati, vale a dire i quartetti dell’inseguimento a squadre, falliscono miseramente l’obiettivo podio: quarte le ragazze, addirittura decimi gli uomini, cui va pure imputata una buona dose di sfortuna che fa cadere proprio all’inizio della prova Liam Bertazzo.

Ma nella prova individuale, ecco il pronto riscatto da parte dell’uomo simbolo da due anni a questa parte: è Filippo Ganna, che dopo il titolo iridato conquistato nel 2016 non si è più fermato. Trovata appena qualche settimana fa la sua prima vittoria da professionista anche su strada (nella cronometro individuale del Tour de la Provence), eccolo concentrato all’interno della Velodrome BGZ Arena: miglior tempo individuale e pass per la finale per l’oro, opposto al tedesco Domenic Wenstein.

Ma nella sfida decisiva non c’è storia: il ragazzo piemontese acquisisce subito un grande vantaggio sull’avversario e alla fine chiude con lo stratosferico tempo di 4.07.992, appena tre decimi sopra un record del mondo che sembra davvero alla portata. E così, dodici mesi dopo il trionfo di Apeldoorn, ecco il bis consecutivo a Pruszkow, a dimostrazione come in questa disciplina non c’è rivale che tenga.

A completare la grande festa azzurra è l’inaspettata medaglia di bronzo di Davide Plebani, altro membro dell’affiatato gruppo allestito dal commissario tecnico Marco Villa. Il 4.14.572 vale un ottimo terzo posto ai danni del russo Evtushenko. La doppietta Ganna-Plebani, due azzurri sul podio, arriva 72 anni dopo l’oro e l’argento di Fausto Coppi e Toni Bevilacqua nella stessa specialità.

E il riscatto dopo la cocente debacle dell’inseguimento a squadre è opera anche di Francesco Lamon, che per un soffio manca il podio nel chilometro da fermo vinto dal francese Lafargue. Infine, anche il quinto posto di Liam Bertazzo in una spumeggiante corsa a punti vinta dall’olandese Van Ship.

Ma gli omaggi, questa sera, sono tutti per il re dell’inseguimento, Filippo Ganna.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*