ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Nazionale, buona la prima verso Euro 2020: Italia batte Finlandia 2-0
Nazionale, buona la prima verso Euro 2020: Italia batte Finlandia 2-0
during the 2020 UEFA European Championships group J qualifying match between Italy and Finland at Stadio Friuli on March 23, 2019 in Udine, Italy.

Nazionale, buona la prima verso Euro 2020: Italia batte Finlandia 2-0

Comincia bene il cammino della nazionale italiana di calcio nelle qualificazioni a Euro 2020: gli azzurri di Roberto Mancini battono con il punteggio di 2-0 la Finlandia e mettono in cascina i primi tre punti nel girone J.

Allo Stadio Friuli di Udine è la squadra delle nuove leve e dei talenti emergenti a sfidare i finnici, e i giovani chiamati da Mancini si fanno subito trovare pronti. Pur con ritmi blandi e tutt’altro che micidiali, trovano la forza di sconfiggere gli scandinavi al termine di una prestazione incoraggiante.

I precedenti erano tutti dalla nostra parte (su tredici incontri, undici vittorie azzurre ed un pareggio) ed anche stavolta i pronostici vengono rispettati. A siglare il vantaggio è Barella, che dopo pochi minuti di gara spedisce un preciso rasoterra alle spalle del portiere avversario. Il promettente centrocampista è il primo giocatore del Cagliari a segnare in azzurro dopo Davide Astori.

La seconda rete è di Moise Kean, che nella ripresa suggella il risultato sul definitivo 2-0: gran bella prova da parte del centrocampista della Juventus, che a 19 anni e 23 giorni diventa il secondo giocatore più giovane a segnare in nazionale (il record spetta a Bruno Nicolè, a segno a 18 anni e 258 giorni), nonché il primo Millennial ad andare in rete. Buona anche la prova dei veterani, in particolare di Fabio Quagliarella, che entra nella ripresa, colpisce una traversa, ma illumina la partita con giocate da fuoriclasse.

Può essere piuttosto soddisfatto, dunque, Roberto Mancini, che analizza così quanto accaduto: “La partita non era affatto facile […] Loro sono venuti qui con un assetto tattico diverso dal solito, volto principalmente a chiudere tutti gli spazi”. E prosegue “All’inizio eravamo un po’ contratti, ma nel secondo tempo siamo venuti fuori molto meglio, volevamo fare gol”.

Entusiasta anche uno degli eroi della serata, Jean, che commenta: “Essere entrato nella storia azzurra è un motivo in più per continuare a lavorare[…] Volevo dimostrare di meritare l’importante chance che mi ha dato Mancini”.

Prossima partita degli azzurri sarà martedì contro il Liechtenstein allo Stadio Tardini di Parma.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*