ULTIME NEWS
Home > Notizie > Bilbao vince sul Monte Avena, Carapaz blinda il Giro d’Italia 2019
Bilbao vince sul Monte Avena, Carapaz blinda il Giro d’Italia 2019

Bilbao vince sul Monte Avena, Carapaz blinda il Giro d’Italia 2019

Richard Carapaz a un passo dal trionfo. Praticamente inattaccabile il colombiano della Movistar nella 20^ tappa del Giro d’Italia 2019 vinta da Pello Bilbao (Astana): Vincenzo Nibali (Bahrain Merida) ci prova, ma deve accontentarsi dell’ulteriore vantaggio acquisito nei confronti di uno stremato Primoz Roglic (Jumbo Visma), in difficoltà sulle rampe finali di Croce d’Aune.

La resa dei conti. Dopo la frazione di Ponte di Legno, quella odierna è senz’altro la più attesa di tutta la 102^ Corsa Rosa, in virtù degli oltre 4000 metri di dislivello e di una classifica ancora molto incerta ad una sola giornata dalla conclusione. È per questo che c’è palpabile tensione in gruppo sin dall’avvio, condotto ad andatura elevatissima per non far andar via la fuga.

Fuga che, alla fine, parte, ma dopo quasi un’ora di corsa. Questi i corridori a prenderne parte: Andrey Amador (Movistar), Fausto Masnada (Androni), Pello Bilbao (Astana), Damiano Caruso (Bahrain), Eros Capecchi (Deceuninck), Tanel Kangert (EF), Mikel Nieve (Mitchelton), Amanuel Gehereigzabher (Dimension Data), Eddie Dunbar (Ineos), Ilnur Zakarin (Katusha), Jay Hindley (Sunweb) e Dario Cataldo (Astana).

Superata la Cima Campo, è la volta del Passo Manghen, divenuto Cima Coppi dopo la cancellazione del Gavia. E qui si comincia a far corsa dura. Se davanti prova l’impresa solitaria Masnada, che transita per primo a quota 2407 metri, dietro è la Astana a dar vita ad un vero e proprio forcing in favore di Miguel Angel Lopez: quando il colombiano scatta, gli resistono solo Carapaz e Landa, mentre Nibali e Roglic scollinano con un ritardo di venti secondi, per poi rientrare in discesa.

Tali giochi fanno sì che, a cento chilometri all’arrivo, il gruppo ritorni compatto in attesa delle nuove scaramucce, che puntuali arrivano, a cominciare dal nuovo drappello che si forma in testa con gli ex fuggitivi Bilbao, Dunbar, Nieve, Gehereigzabher e Kangert, sui quali si riportano successivamente prima da Giulio Ciccone (Trek Segafredo) e Valentin Madouas (Groupama FDJ), poi da Eros Capecchi (Deceuninck Quick Step).

Giunti su Croce d’Aune, ecco lo scontro finale. Lopez ancora il primo a saggiare il terreno, poi Landa saluta tutti e se ne va, venendo raggiunto nella discesa che precede il Monte Avena dal compagno Carapaz e da un Nibali che tenta il tutto per tutto. Il terzetto composto dal duo Movistar e dall’uomo Bahrain prova a forzare ulteriormente il ritmo per distanziare Roglic, mentre Lopez è sfortunatissima vittima di uno pseudo tifoso a bordo strada che lo fa cadere (e viene sonoramente schiaffeggiato dal corridore, visibilmente indispettito).

Riassorbiti di nuovo tutti i fuggitivi, Landa, Carapaz e Nibali proseguono con l’intento comune di distanziare il più possibile lo sloveno. Per il successo parziale, lo Squalo ci prova per lasciare il segno in questo Giro, ma a festeggiare sul traguardo di Croce d’Aune è Pello Bilbao, che si impone nello sprint ristretto davanti a Mikel Landa e Giulio Ciccone. Roglic arriva dopo 50″.

Classifica generale di fatto bloccata per quanto concerne il quasi sicuro vincitore: è Richard Carapaz, che alla vigilia della cronometro di Verona può contare su un vantaggio di 1’54” su Nibali, 2’53” su Landa e 3’06 su Roglic.

Ordine d’arrivo 20^ tappa:

1 ESP BILBAO L. DE ARMENTIA Pello ASTANA PRO TEAM 5h 46’ 02” 0’ 12” 0’ 00”
2 ESP LANDA MEANA Mikel MOVISTAR TEAM 5h 46’ 02” 0’ 06” 0’ 00”
3 ITA CICCONE Giulio TREK – SEGAFREDO 5h 46’ 04” 0’ 04” 0’ 02”
4 ECU CARAPAZ Richard MOVISTAR TEAM 5h 46’ 06” 0’ 04”
5 ITA NIBALI Vincenzo BAHRAIN – MERIDA 5h 46’ 06” 0’ 04”
6 EST KANGERT Tanel EF EDUCATION FIRST 5h 46’ 17” 0’ 15”
7 ESP NIEVE ITURRALDE Mikel MITCHELTON – SCOTT 5h 46’ 17” 0’ 01” 0’ 15”
8 FRA MADOUAS Valentin GROUPAMA – FDJ 5h 46’ 27” 0’ 25”
9 POL MAJKA Rafal BORA – HANSGROHE 5h 46’ 46” 0’ 44”
10 ITA POZZOVIVO Domenico BAHRAIN – MERIDA 5h 46’ 46” 0’ 44”
11 RUS SIVAKOV Pavel TEAM INEOS 5h 46’ 50” 0’ 48”
12 GBR YATES Simon Philip MITCHELTON – SCOTT 5h 46’ 50” 0’ 48”
13 NED MOLLEMA Bauke TREK – SEGAFREDO 5h 46’ 50” 0’ 48”
14 SLO ROGLIC Primoz TEAM JUMBO – VISMA 5h 46’ 56” 0’ 54”
15 GBR CARTHY Hugh John EF EDUCATION FIRST 5h 47’ 12” 01’ 10”
16 AUS HAMILTON Lucas MITCHELTON – SCOTT 5h 47’ 21” 01’ 19”
17 ERI GEHEREIGZABHER WERKILUL Ama TEAM DIMENSION DATA 5h 47’ 21” 01’ 19”
18 COL LOPEZ Miguel Angel ASTANA PRO TEAM 5h 47’ 51” 01’ 49”
19 IRL DUNBAR Edward TEAM INEOS 5h 48’ 01” 0’ 03” 01’ 59”
20 RUS ZAKARIN Ilnur TEAM KATUSHA ALPECIN 5h 48’ 20” 02’ 18”
21 USA DOMBROWSKI Joseph Lloyd EF EDUCATION FIRST 5h 49’ 27” 03’ 25”
22 CZE HIRT Jan ASTANA PRO TEAM 5h 51’ 18” 05’ 16”
23 COL HENAO GOMEZ Sebastian TEAM INEOS 5h 51’ 42” 05’ 40”
24 AUS HINDLEY Jai TEAM SUNWEB 5h 52’ 06” 06’ 04”
25 ITA CARUSO Damiano BAHRAIN – MERIDA 5h 52’ 06” 06’ 04”
26 ITA CONCI Nicola TREK – SEGAFREDO 5h 52’ 22” 06’ 20”
27 USA BROWN Nathan EF EDUCATION FIRST 5h 52’ 33” 06’ 31”
28 ITA MASNADA Fausto ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 5h 55’ 34” 09’ 32”
29 ESP PEDRERO Antonio MOVISTAR TEAM 5h 57’ 38” 11’ 36”
30 ESP DE LA PARTE Victor CCC TEAM 5h 58’ 50” 12’ 48”
31 FRA VUILLERMOZ Alexis AG2R LA MONDIALE 5h 58’ 50” 12’ 48”
32 FRA DUPONT Hubert AG2R LA MONDIALE 5h 58’ 52” 12’ 50”
33 ITA FORMOLO Davide BORA – HANSGROHE 5h 58’ 52” 12’ 50”
34 SLO POLANC Jan UAE TEAM EMIRATES 5h 58’ 52” 12’ 50”
35 KAZ ZEITS Andrey ASTANA PRO TEAM 5h 58’ 52” 12’ 50”
36 FRA BIDARD Francois AG2R LA MONDIALE 5h 59’ 00” 12’ 58”
37 COL FLOREZ LOPEZ Miguel ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 5h 59’ 07” 13’ 05”
38 USA WARBASSE Lawrence AG2R LA MONDIALE 5h 59’ 07” 13’ 05”
39 AUS HAMILTON Christopher TEAM SUNWEB 5h 59’ 07” 13’ 05”
40 ITA CATALDO Dario ASTANA PRO TEAM 5h 59’ 27” 13’ 25”
41 ITA CAPECCHI Eros DECEUNINCK – QUICK-STEP 5h 59’ 27” 13’ 25”
42 AUS O’CONNOR Ben TEAM DIMENSION DATA 5h 59’ 35” 13’ 33”
43 ESP IZAGUIRRE INSAUSTI Ion ASTANA PRO TEAM 5h 59’ 35” 13’ 33”
44 ITA CATTANEO Mattia ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 5h 59’ 58” 13’ 56”
45 AUS MC CARTHY Jay BORA – HANSGROHE 5h 59’ 58” 13’ 56”
46 ITA ULISSI Diego UAE TEAM EMIRATES 6h 0’ 59” 14’ 57”

Classifica generale:

1 1 – CARAPAZ Richard Movistar Team 20 89:38:28
2 2 – NIBALI Vincenzo Bahrain Merida 1:54
3 4 ▲1 LANDA Mikel Movistar Team 2:53
4 3 ▼1 ROGLIČ Primož Team Jumbo-Visma 3:06
5 5 – MOLLEMA Bauke Trek – Segafredo 5:51
6 6 – LÓPEZ Miguel Ángel Astana Pro Team 7:18
7 7 – MAJKA Rafał BORA – hansgrohe 7:28
8 8 – YATES Simon Mitchelton-Scott 8:01
9 9 – SIVAKOV Pavel Team INEOS 9:11
10 12 ▲2 ZAKARIN Ilnur Team Katusha Alpecin 12:50


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*