ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Giro d’Italia U23 2019, è Colombia show anche sul Mortirolo
Giro d’Italia U23 2019, è Colombia show anche sul Mortirolo

Giro d’Italia U23 2019, è Colombia show anche sul Mortirolo

È dominio assoluto della Colombia al Giro d’Italia Under 23 2019: gli escarabajos monopolizzano gli arrivi in salita e si confermano la squadra da battere come da pronostico. Maglia rosa per Andres Ardila, che controlla anche nel tappone caratterizzato dalla doppia scalata al Passo del Mortirolo (sesta frazione), vinto dal compagno di squadra Diego Alba.

Mentre Egan Bernal, a soli ventidue anni, già fa furore tra i grandi e si candida a vincere il Giro di Svizzera attualmente in corso, i più giovani connazionali si comportano egregiamente al Giro baby. Era indubbiamente molto attesa la sesta tappa, caratterizzata dalla doppia scalata al Mortirolo (da due diversi versanti) e posta appena ventiquattro ore dopo l’altro arrivo in quota sul Passo Maniva.

Finora una vera e propria prova di forza da parte della nazionale sudamericana, che puntualmente si ripete anche in questa circostanza. Ad aggiudicarsi la tappa regina è Diego Alba, che precede di poco più di mezzo minuto il compagno di squadra Einer Rubio e l’italiano Kevin Colleoni della Biesse Carrera, che scollina per primo in entrambe le occasioni sulla mitica vetta affrontata quest’anno anche dai professionisti.

Poco più dietro, in quarta posizione, il dominatore della classifica generale, Andres Ardila, che controlla i suoi più diretti avversari e, con tre giornate d’anticipo, già mette una serie ipoteca sulla maglia rosa finale. Il secondo in classifica è un azzurro, Alessandro Covi del Team Colpack, che fino a ieri ha provato a tener duro, ma che oggi ha preferito procedere del suo passo, non dello stesso ritmo di Ardila.

C’è possibilità di recupero? Sono quattro i minuti che separano i due avversari e, obiettivamente, quando la strada sale, il colombiano dimostra di avere una marcia in più così come tutta la sua compagine di appartenenza. In top ten temporanea, ad ogni modo, altri tre italiani: Filippo Conca (Biesse Carrera) quinto, Cristian Scaroni (Groupama-FDJ Continental) nono e Alessandro Monaco decimo.

Classifica generale dopo sei tappe:

1 1 – ARDILA Andres Camilo 1 22:31:14
2 2 – COVI Alessandro Team Colpack 4:13
3 6 ▲3 RUBIO Einer Augusto 4:41
4 12 ▲8 ALBA Juan Diego Coldeportes Zenu 4:52
5 4 ▼1 CONCA Filippo Biesse Carrera 5:02
6 8 ▲2 QUINN Sean Hagens Berman Axeon 7:30
7 5 ▼2 GUGLIELMI Simon Equipe continentale Groupama-FDJ 7:55
8 14 ▲6 VERSCHAEVE Viktor 9:56
9 16 ▲7 SCARONI Cristian Equipe continentale Groupama-FDJ 10:13
10 3 ▼7 MONACO Alessandro 10:16


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*