ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Campionati nazionali 2019, i risultati in giro per l’Europa
Campionati nazionali 2019, i risultati in giro per l’Europa

Campionati nazionali 2019, i risultati in giro per l’Europa

Mentre in Italia abbiamo assistito ad una vera impresa firmata Davide Formolo, che ha conquistato nell’Alta Val Taro la maglia tricolore, si sono disputati i campionati nazionali anche in giro per l’Europa. Vediamo come è andata.

Per la terza volta in carriera, è Alejandro Valverde il campione spagnolo. Al termine di un duello con Luis Leon Sanchez, l’Imbatido ha avuto la meglio, mentre la terza piazza è andata a Jesus Herrada.

Torna alla vittoria in Francia Warren Barguil: dopo un periodo di crisi, proprio alla vigilia del Tour de France il transalpino della Arkea-Samsic conquista la maglia di campione nazionale regolando in uno sprint Julien Simon e Damien Touze al termine di una fuga durata oltre 200 km.

In Germania è monopolio della Bora Hansgrohe: primo Maximillian Schachmann davanti ai compagni di squadra Marcus Burghardt e Andreas Schillinger. La squadra teutonica festeggia anche in Slovacchia con Juraj Sagan e in Austria con Patrick Konrad. Sebastian Reichenbach (Groupama-FDJ) campione di Svizzera.

Al termine di una volata a ranghi numerosi, Fabio Jakobsen (Deceuninck-Quick Step) si è laureato campione nazionale d’Olanda davanti a Danny Van Poppel e Moreno Hofland, mentre nel vicino Belgio a primeggiare è stato Tim Merlier (Corendon Circus) davanti a Timothy Dupont e Wout Van Aert. Sesto titolo in carriera per Bob Jungels (Deceuninck – Quick Step) in Lussemburgo.

La squadra belga si impone anche in Danimarca grazie a Michael Morkov, al bis nazionale, che precede il suo compagno di squadra Kasper Asgreen. In mancanza di atleti di livello, in Finlandia si impone un cinquantunenne Arto Vaininonpää. La Continental di matrice italiana Giotti Vittoria fa festa in Romania, Paese in cui ha la licenza: Denis Martin Vulcan primo.

In Gran Bretagna è un rimaneggiato Team Ineos a farla da padrone e a spuntarla, grazie al grande lavoro di Ian Stannard, è Ben Swift. Tutto secondo pronostico in Irlanda grazie a Sam Bennett (Bora Hansgrohe).

Toms Skujins (Trek-Segafredo) vince in Lettonia, mentre in Repubblica Ceca la spunta Frantisek Sisr (Elkov Author). Prima vittoria da professionista in Russia per Alexander Vlasov (Gazprom-RusVelo), vincitore lo scorso anno del Giro d’Italia Under 23.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*