ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > San Sebastian 2019, fenomenale Evenepoel: prima Classica a 19 anni
San Sebastian 2019, fenomenale Evenepoel: prima Classica a 19 anni

San Sebastian 2019, fenomenale Evenepoel: prima Classica a 19 anni

Assolutamente fenomenale Remco Evenepoel: a soli 19 anni e alla prima grande Classica della sua carriera, il giovanissimo belga della Deceuninck – Quick Step si impone a San Sebastian 2019, mettendo sotto scacco campioni esperti ed affermati e tagliando il traguardo in solitaria. Una favola incredibile, quella del pupillo di Patrick Lefevere, che al suo primo anno da professionista – e dopo aver saltato a piè pari la categoria under 23 – sbaraglia il campo in prove di prim’ordine. Ed è solo l’inizio!

A meno di una settimana dalla passerella sui Campi Elisi, ritorna il grande ciclismo con la Klasikoa: tanti i campioni di scena sui Paesi Baschi per la prima delle corse in linea estive. Percorso come al solito molto esigente, con 229 km ed il Murgil Tontorra come ultima asperità, a sette chilometri all’arrivo.

Ad animare la corsa fin dall’inizio è una fuga composta da Felix Grossschartner (Bora Hansgrohe), Josef Cerny (CCC), Grega Bole (Bahrain Merida), Markel Irizar (Trek Segafredo), Koen Bowman (Jumbo Visma), Angel Madrazo (Burgos), Jon Irisarri (Caja Rural), Cyril Lemoine (Cofidis), Fernando Barcelo (Euskadi Basque).

E mentre il vantaggio sale fino ai quattro minuti, a metà percorso giunge la notizia del ritiro del campione uscente, Julian Alaphilippe, che ha evidentemente pagato le fatiche del Tour. Anche l’altro grande protagonista della Grande Boucle, Egan Bernal (Ineos), non riesce a reggere il ritmo dei migliori.

Il gruppo torna compatto ai cinquanta alla conclusione, a quel punto comincia la vera gara. Aumenta l’andatura, la selezione si fa più evidente. E quando il gioco si fa duro, ecco Remco Evenepoel, che prima si stacca, poi trova la forza di rientrare ed attaccare assieme a Toms Skuijs (Trek-Segafredo). Vanno molto forte i due, ed arrivano ai piedi dell’ascesa conclusiva con oltre quaranta secondi di vantaggio.

Il giovane belga lascia la compagnia e prosegue da solo e dietro nessuno ha la forza di ricucire il gap. È letteralmente incredibile ciò che avviene: alla prima Classica della sua carriera, Remco Evenepoel lascia il segno e conquista una sensazionale vittoria sul traguardo di San Sebastian. Davvero senza limiti la marcia del classe 2000 di Schepdaal, destinato a scrivere tante pagine di storia del ciclismo.

Giunge a 38″ il gruppetto dei primi inseguitori, regolati da Greg Van Avermaet (CCC) su Marc Hirshi (Sunweb). Solo decimo l’iridato Alejandro Valverde (Movistar), appena seguito dal primo degli italiano al traguardo, Giulio Ciccone (Trek-Segafredo). Ma oggi tutti devono inchinarsi al nuovo re, Remco Evenepoel.

Ordine d’arrivo:

1 EVENEPOEL Remco Deceuninck – Quick Step 400 225 5:44:27
2 VAN AVERMAET Greg CCC Team 320 150 0:38
3 HIRSCHI Marc Team Sunweb 260 110 ,,
4 IZAGIRRE Gorka Astana Pro Team 220 90 ,,
5 MOLLEMA Bauke Trek – Segafredo 180 80 ,,
6 KONRAD Patrick BORA – hansgrohe 140 70 ,,
7 VANENDERT Jelle Lotto Soudal 120 60 ,,
8 MAS Enric Deceuninck – Quick Step 100 50 ,,
9 WOODS Michael EF Education First 80 46 ,,
10 VALVERDE Alejandro Movistar Team 68 42 ,,
11 CICCONE Giulio Trek – Segafredo 56 38 ,,
12 MOLARD Rudy Groupama – FDJ 48 34 ,,
13 SKUJIŅŠ Toms Trek – Segafredo 40 30 0:41
14 CARTHY Hugh EF Education First 32 26 0:46
15 DUNBAR Eddie Team INEOS 28 22 0:56


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*