ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Alkmaar ’19, Evenepoel campione europeo a crono. Bronzi per gli azzurri Affini e Pirrone
Alkmaar ’19, Evenepoel campione europeo a crono. Bronzi per gli azzurri Affini e Pirrone

Alkmaar ’19, Evenepoel campione europeo a crono. Bronzi per gli azzurri Affini e Pirrone

Ad Alkmaar 2019 arriva il ciclone Remco Evenepoel. Dopo aver conquistato la sua prima Classica – San Sebastian – alla prima apparizione in carriera, ecco conquistare la medaglia d’oro al Campionati europeo professionisti a cronometro alla sua prima esperienza.

Lo scorso anno aveva dominato entrambe le prove – in linea e contro il tempo – nella categoria juniores. Stavolta supera un doppio scalino e, dopo aver saltato a piedi pari la categoria under 23, arriva il titolo continentale élite.

Ancora una prova di forza straordinaria, da parte del talento precoce scoperto da Patrick Lefevere. Come appena cinque giorni fa nella Classica basca, è incredibile la naturalezza con cui Evenepoel si prende gioco degli avversari infliggendo loro distacchi di certo non marginali. La dedica per il successo non può che essere a Bjorg Lambrecht, lo sfortunato connazionale scomparso a causa di una tragica caduta al Giro di Polonia.

Chiude a 24’55”, il belga in forza alla Deceuninck – Quick Step, lasciandosi dietro di 22″ il compagno di squadra Kasper Asgreen (Danimarca) e di 20″ il nostro Edoardo Affini, che agguanta il podio al primo anno nella massima categoria. Sesto posto per l’altro azzurro Filippo Ganna a 22″.

Oltre al bronzo di Affini, un altra medaglia dello stesso metallo arricchisce il medagliere azzurro. È quella conquistata da Elena Pirrone nella prova a cronometro under 23 femminile: oro per la tedesca Hannah Ludwig, argento per la russa Maria Novolodskaya. Settima Letizia Paternoster a 50″.

Tutto secondo pronostico nella cronometro élite donne, dove l’olandese Ellen Van Dijck conquista il quarto titolo consecutivo precedendo di 29″ la tedesca Lisa Klein e di 52″ la connazionale Lucinda Brand. Undicesima l’unica azzurra al via, Vittoria Bussi.

Infine la prova riservata agli under 23 uomini: va al danese Johan Price Pejtersen la medaglia d’oro. Secondo posto per il connazionale Mikkel Bjerg, campione del mondo in carica, terzo per lo svizzero Stefan Bissegger. Gli azzurri: decimo Antonio Puppio, ventesimo Matteo Sobrero.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*