ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Ganna vincente al BinckBank Tour, Dainese al Czech Tour, Canola nello Utah
Ganna vincente al BinckBank Tour, Dainese al Czech Tour, Canola nello Utah

Ganna vincente al BinckBank Tour, Dainese al Czech Tour, Canola nello Utah

Tanti successi in giro per il mondo per gli azzurri impegnati in una affollatissima settimana di corse: Filippo Ganna vince la cronometro del BinckBank Tour 2019 davanti al connazionale Edoardo Affini; Alberto Dainese primo al Czech Tour, nello Utah a segno Marco Canola.

BinckBank Tour 2019. Nella gara WorldTour di scena nel Benelux, arriva un uno-due firmato da Filippo Ganna (Team Ineos) su Edoardo Affini (Mitchelton Scott). Il passista piemontese si aggiudica una cronometro di 8.4 km di scena a Den Hag chiudendo con il tempo di 9’16, cinque secondi più veloce del giovane connazionale.

In classifica, invece, primo Tim Wellens (Lotto Soudal): il belga comanda la generale con 8″ su Marc Hirschi (Sunweb), mentre terzo è De Plus a 12″. Ottavo Fabio Felline (Trek-Segafredo) a 49″. Domani l’ultima frazione con traguardo a Gerandsbergen.

Tour of Utah. Dopo il successo di Umberto Marengo (Neri-Selle Italia) nella seconda frazione, arriva l’acuto di Marco Canola (Nippo-Vini Fantini-Faizanè). In una frazione di soli 86 km, ma molto impegnativa per via di uno strappo di mille metri al 6% a ripetere per otto volte, l’azzurro si impone vincendo uno sprint ristretto davanti allo statunitense Travis McCabe (Floyd’s Pro Cycling).

Czech Cycling Tour. Sarà professionista il prossimo anno con il Team Sunweb, ma Alberto Dainese (Seg Racing) continua a mietere successi con la sua compagine Professional anche tra i pro’, come accaduto in una tappa del Giro della Repubblica Ceca in cui ha battuto allo sprint Dusan Rajovic (Adria Mobil). Per lui è la settima affermazione in stagione.

Vuelta a Burgos. Vittoria finale per il colombiano Ivan Sosa, che fa doppietta con il successo ottenuto lo scorso anno quando indossava ancora la maglia della Androni – Sidermec. Stavolta corre con il Team Ineos, ma dimostra ugualmente la sua forza nella tappa regina, in cui per otto secondi riesce a far meglio di Alberto Rui Costa (UAE Team Emirates) e Richard Carapaz (Movistar).


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*