ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Yorkshire 2019, assolo Simmons tra gli juniores. L’azzurro Martinelli d’argento
Yorkshire 2019, assolo Simmons tra gli juniores. L’azzurro Martinelli d’argento

Yorkshire 2019, assolo Simmons tra gli juniores. L’azzurro Martinelli d’argento

È dominio statunitense nella prova in linea juniores maschile del campionato del mondo di ciclismo su strada di Yorkshire 2019: Quinn Simmons conquista la medaglia d’oro grazie ad una lunga fuga e taglia in solitaria il traguardo di Harrogate davanti all’italiano Alessio Martinelli, argento. Completa il podio il compagno di squadra del vincitore, Magnus Sheffield.

Dopo la scorpacciata di cronometro, è il momento delle gare in linea. Si comincia con i baby talenti, chiamati ad affrontare 148.1 km da Richmond ad Harrogate, con tre giri del circuito finale. Le squadre sono poco numerose, quindi diventa difficile controllare una corsa che, complice anche il tempo sempre incerto (e l’asfalto bagnato), diventa subito imprevedibile.

L’azione decisiva avviene quando vengono compiuti tre quarti di gara e la portano avanti cinque corridori: Sheffield e Simmons (USA), Askey (Gran Bretagna), Rodriguez Cano (Spagna) e Bittner (Repubblica Ceca). Serve una grande forza dell’Italia, con Andrea Piccolo e Gianmarco Garofoli in primis, per evitare che il quintetto possa già chiudere sugli avversari.

Ripresi quattro del drappello di testa, resta Simmons, che prosegue da solo per quella che si configura come una prova contro il tempo individuale. Sembra proprio che nessuno sia in grado di riprendere lo statunitense, anche perché i suoi compagni di squadra sono abili a rompere i cambi mettendosi di traverso alle altre nazionali.

A quel punto, tentando il tutto per tutto, prova a lanciarsi all’inseguimento Alessio Martinelli, che accorcia parzialmente lo svantaggio, ma poi cede nel finale. Così nessuno ferma Simmons: il giovane yankee si laurea campione del mondo conquistando la maglia iridata della categoria juniores.

Simmons meritatamente primo, Martinelli secondo: l’azzurro acciuffa il piazzamento d’onore che sta forse un po’ stretto all’Italia, che ha forse il rammarico di aver perso il momento giusto nel momento in cui è partita la fuga decisiva senza nessun azzurro all’interno.

A chiudere la festa americana, Magnus Sheffield, nel drappello contenente anche Garofoli, quinto. Ciò che resta del gruppo arriva a 1’45”: all’interno c’è anche Antonio Tiberi.

Ordine d’arrivo gara in linea juniores uomini:

1 SIMMONS Quinn 150 3:38:04
2 MARTINELLI Alessio 110 0:56
3 SHEFFIELD Magnus 90 1:33
4 LEIJNSE Enzo 80 ,,
5 GAROFOLI Gianmarco 70 ,,
6 STOKKE Vegard 60 ,,
7 GEORGE Alfred 55 1:45
8 WANDAHL Frederik 50 ,,
9 BOUCEK Jakub 45 ,,
10 PAULUS Milan 40 ,,
11 D’ HERVEZ Thibault 36 ,,
12 GARRISON Michael 32 ,,
13 TIBERI Antonio 28 ,,
14 BRENNER Marco 24 ,,
15 HAYTER Leo 20 ,,
16 BAUDIN Alex 16 ,,
17 RICCITELLO Matthew 14 1:48
18 STEINHAUSER Georg 12 1:54
19 BITTNER Pavel 10 2:20
20 DEBRUYNE Ramses 8 2:25


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*