ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Ganna strepitoso, oro e record del mondo nell’inseguimento a Minsk
Ganna strepitoso, oro e record del mondo nell’inseguimento a Minsk

Ganna strepitoso, oro e record del mondo nell’inseguimento a Minsk

Un Filippo Ganna a dir poco spettacolare si rende protagonista di una prestazione d’altri tempi all’interno del velodromo di Minsk, dove è in scena la prima tappa di Coppa del Mondo 2019/2020: il passista azzurro batte per due volte il record del mondo dell’inseguimento individuale e si aggiudica, ovviamente, la medaglia d’oro.

Infrangere il primato al mattino, poi migliorarsi di nuovo quando più conta, vale a dire in finale. Sembra tutto facile a dirsi, ma il fuoriclasse piemontese riesce a metterlo in pratica ed entra nella storia dell’inseguimento, dove già ha in bacheca tre medaglie d’oro mondiali.

Nel corso della qualificazione mattutina, arriva il tempone di 4:04.252 che gli vale l’accesso alla finale e il primato abbattuto di quasi un secondo appartenente allo statunitense Lambie (4.05.53 fatto in altura lo scorso mese di settembre).

Poi, l’ennesimo capolavoro nella gara per l’oro: per il metallo più pregiato non c’è storia contro il britannico Archibald, doppiato a fine gara, ma ciò che conta è il nuovo stratosferico tempo stampato sui tabelloni. Il 4:02.647 ha davvero qualcosa di incredibile e probabilmente varrebbe un crono inferiore ai quattro minuti se fatto in altitudine.

Un unico rammarico è dato dal fatto che la gara in questione non è olimpica, ma il Ganna in versione deluxe ammirato quest’oggi darà una grandissima mano al quartetto dell’inseguimento a squadre che a Tokyo 2020 andrà a caccia, a questo punto, di un posto sul podio.

Si entra nella storia. Grazie a chi mi è stato vicino. La stagione è quasi finita“, il primo commento dell’alfiere del Team Ineos. Il suo commissario tecnico Marco Villa non nasconde la gioia: “È una vittoria straordinaria e, se Filippo me lo permette, vorrei dedicare una parte di questa vittoria a tutto il gruppo azzurro e a tutto lo staff. Siamo tutti qui, presenti in pista a sostenerlo, è il trionfo di un bellissimo gruppo”.

Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*