ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Continental, fusione Biesse-Arvedi. La Giotti Victoria abbraccia Guardini
Continental, fusione Biesse-Arvedi. La Giotti Victoria abbraccia Guardini

Continental, fusione Biesse-Arvedi. La Giotti Victoria abbraccia Guardini

C’è molto fermento tra le compagini Continental italiane negli ultimi tempi. La terza serie del ciclismo su strada da due anni sta vivendo un momento di effervescenza nel nostro Paese e sono tante le formazioni che stanno o hanno già tentato il salto dal dilettantismo al semiprofessionismo.

L’ultima in ordine di tempo è la Arvedi Cycling, nata lo scorso anno con l’intento di sviluppare un’attività che coinvolgesse non soltanto la strada, quanto soprattutto la pista. I risultati sono stati sin dal primo momento molto lusinghieri e l’approvazione del commissario tecnico Marco Villa la dice lunga sulla bontà dei propositi.

Il team cremonese guidato da Massimo Rabbaglio approfitta ora dell’uscita di scena del marchio Carrera e si unisce così alla Biesse, che già da due anni fa parte della serie Continental.

Il progetto di quest’ultima si è subito rivelato vincente e sono arrivati piazzamenti di prestigio come le top ten conquistate da Filippo Conca e Kevin Colleoni al Giro d’Italia Under 23 (il primo è giunto settimo anche al Giro della Valle d’Aosta, il secondo terzo nella tappa del Mortirolo, quarto al Palio del Recioto).

I due hanno già in tasca un contratto per il 2021 con la Androni Giocattoli – Sidermec, ma nella prossima stagione saranno i fari della nuova Biesse Arvedi che avrà come general manager Marco Milesi. Sempre dalla Biesse arrivano Andrea Berzi, Jacopo Menegotto e Stefano Taglietti. A loro si aggiungeranno Michael Dresti, Mattia Carboni (fratello di Giovanni, professionista alla alla Bardiani) e Michael Belleri.

A proposito di Continental, la Giotti Victoria Automotive ha messo a segno un colpo ad effetto. Si tratta del velocista Andrea Guardini in uscita dalla Bardiani – Csf. Lo sprinter lombardo non ha bisogno di presentazioni, dal momento che vanta nel suo palmares anche una vittoria al Giro d’Italia, eppure nelle ultime stagioni non ha mai trovato lo smalto dei giorni migliori.

Con un progetto più piccolo e con l’intera squadra che ruota attorno a lui, avrà l’opportunità del rilancio.

Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*