ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Velo d’Or 2019 a Julian Alaphilippe
Velo d’Or 2019 a Julian Alaphilippe

Velo d’Or 2019 a Julian Alaphilippe

Il più prestigioso dei riconoscimenti che vengono assegnati a fine stagione ai più meritevoli è senza dubbio il Velo d’Or, vale a dire il Pallone d’oro del ciclismo: ad aggiudicarsi l’edizione 2019 è Julian Alaphilippe, che riceve l’insegna da Velo Magazine, ideatore del premio.

Poco da dire sulla bontà dell’annata di cui è stato protagonista il transalpino in forza alla Deceuninck – Quick Step. Da gennaio ad ottobre ha messo in cascina dodici corse, tutte di primo rilievo, a cominciare dalla fantastica stagione delle Classiche conclusa con Strade Bianche, Milano Sanremo e Freccia Vallone, oltre che con due tappe alla Tirreno Adriatico.

Poi, il clou nel mese di luglio al Tour de France: davanti ai tifosi di casa è stato per due settimane e mezzo il mattatore della Grande Boucle, vincendo due tappe e lottando fino alla fine per un podio che inizialmente sembrava utopia. Infine, nel finale di stagione, ha pagato i tanti mesi a tutta e non ha ottenuto quel che sperava al Mondiale di Yorkshire.

“Sono molto contento di vedere premiata la mia incredibile stagione: ricevere il Velo d ‘Or è un modo bellissimo di concludere questo fantastico anno – le parole di Alaphilippe – Voglio ringraziare coloro che hanno votato per me e hanno deciso di consegnarmi questo trofeo, è un grande onore. È stata una stagione indimenticabile, con molti bei momenti, ma niente sarebbe stato possibile senza la mia straordinaria squadra, il Wolfpack”.

Proprio il Wolfpack, vale a dire la Deceuninck di Lefevere e Bramati, porta a casa il premio per la terza volta, dopo le vittorie di Tom Boonen nel 2005 e di Paolo Bettini l’anno successivo.

Ideato nel 1992, il Velo d’Or fu vinto nelle prime due edizioni da Miguel Indurain, mentre tre soli italiani sono riusciti ad aggiudicarselo: Marco Pantani nel 1998, Mario Cipollini nel 2002 e Paolo Bettini nel 2006. Vincenzo Nibali fu secondo sia nel 2014 (l’anno in cui vinse il Tour) che nel 2015.

Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*