ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Jumbo-Visma: capitani al Tour, al Giro va Groenewegen
Jumbo-Visma: capitani al Tour, al Giro va Groenewegen

Jumbo-Visma: capitani al Tour, al Giro va Groenewegen

La stagione 2020 è ormai alle porte e per ogni squadra è il momento delle scelte riguardo a quali atleti dirottare su una corsa anziché su un’altra. È così anche per il Team Jumbo – Visma, la grande rivelazione dell’annata appena conclusa (successi raccolti in tutti i grandi appuntamenti disputati), che in vista della prossima mira a diventare la formazione di riferimento del panorama ciclistico mondiale.

Del resto, la rosa è davvero notevole e sono tanti i capitani pronti a far luccicare la maglia giallonera sulle strade di mezzo mondo. La strategia dei direttori sportivi, tuttavia, è ben evidente: puntare forte sul Tour de France con i maggiori atleti, lasciando le alte corse agli altri.

E così i vari Primoz Roglic, Tom Dumoulin e Steven Kruijsijk saranno tutti assieme al via della Grande Boucle, senza un capitano designato, ma con la possibilità di farsi valere e decidere in base a ciò che diranno i risultati giorno per giorno.

Con l’arrivo del forte passista olandese dal Team Sunweb, si sperava che uno tra lui e lo sloveno potesse preferire il Giro, ma così non sarà, con la conseguenza che la Corsa  Rosa perderà altri protagonisti annunciati.

Sulle nostre strade verrà invece il velocista di riferimento della formazione, vale a dire Dylan Groenewegen: già vincitore di una tappa al Tour nel 2019, lo sprinter si cimenterà in Italia prima alla Tirreno – Adriatico, poi alla Milano – Sanremo e infine proprio al Giro, dove verosimilmente sarà la stella delle volate, non essendoci (defezione già annunciata) neppure il nostro Elia Viviani.

Come se non bastasse, in Francia andrà anche Wout Van Aert, il quale, nonostante la finora brevissima carriera su strada, ha già dimostrato di essere un talento formidabile, in grado di dare spettacolo sulle gare di media difficoltà e di poter duellare anche sugli arrivi ristretti allo sprint.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*