ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Parigi-Roubaix 2020, il percorso ufficiale
Parigi-Roubaix 2020, il percorso ufficiale

Parigi-Roubaix 2020, il percorso ufficiale

Advertisement

È la Classica per eccellenza, la prova che ogni corridore sogna di vincere, quella che ti fa entrare dritto nella storia e nella leggenda dello sport: è la Parigi-Roubaix o, se preferite, l’Inferno del Nord: l’edizione 2020, la numero 118, andrà in scena domenica 12 aprile, a conclusione della Settimana Santa del calendario del ciclismo e, quest’anno, anche di quello liturgico.

Organizzata da Aso, la Regina delle Classiche fu ideata nel 1896 da Theodore Vienne e Maurice Perez, due filatori di Roubaix, che vollero creare un percorso che attraversasse stradine di campagna con pavimentazione in pavé in evidente deterioramento. Nel 2018 Peter Sagan domò questi impervi sentieri con un’azione d’altri tempi, mentre nel 2019 spettò a Philippe Gilbert compiere un altro capolavoro.

tv

 Dirette tv su Rai Sport ed Eurosport a partire dalle ore 11.30

Sono minime le modifiche al percorso decise dagli organizzatori: rispetto a quanto visto dodici mesi fa, i chilometri saranno 259 (due in più), con partenza da Compiegne ed arrivo all’interno dello storico velodromo di Roubaix. Immutati i chilometri in pavé, 55, divisi in trenta settori, il primo dei quali sarà Troisvilles, seguito da Briastre – Viesly.

Una novità al settore 25, quello di Hameau du Buat, segnalato con quattro stellette perché per la prima volta i corridori saranno chiamati ad affrontare una breve salita.

Confermati, per il resto, i tratti più celebri della corsa, a partire dalla foresta di Arenberg, settore con un coefficiente a cinque stelle di difficoltà che rappresenta lo spartiacque per la fase decisiva della gara. Altro momento molto atteso sarà il Mons en Pavele, tre km di lunghezza (ancora cinque stelle) posto dopo 200 km, infine il Carrefour de l’Arbre, che a meno di venti chilometri alla conclusione si è più volte rivelato decisivo per effettuare la selezione di quei corridori che andranno poi a contendersi la vittoria nel velodromo di Roubaix.

Di seguito la planimetria, presto l’elenco dei tratti in pavé (con i rispettivi coefficienti di difficoltà), l’altimetria e la cronotabella.

Immagine

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*