ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Team Monti, il progetto fallisce definitivamente
Team Monti, il progetto fallisce definitivamente

Team Monti, il progetto fallisce definitivamente

Advertisement

Doveva essere il sogno di tanti giovani, si è trasformato in una delusione per l’intero movimento ciclistico, specie quello italiano, che vedeva nel nuovo progetto un bagliore di rinascita: è il Team Monti, che non vedrà mai la luce.

Annunciato in pompa magna la scorsa estate, il Team Monti doveva costituire il vivaio Continental di uno dei grandi colossi del mondo del pedale, la Deceuninck – Quick Step. Patrick Lefever, manager della formazione WorldTour belga, era rimasto entusiasta di questa iniziativa ed aveva investito parte del suo denaro nella nascita della squadra italiana.

A capo avrebbe dovuto esserci l’imprenditore Tony Monti e, nello staff, uomini di grande esperienza come Riccardo Magrini, Roberto Amadio e Stefano Zanatta. Ma, una volta giunto il momento di concludere i contratti e i vincoli burocratici con sponsor e Uci, qualcosa è andato storto e, pur avendo messo sotto contratto alcuni tra i più promettenti uomini del panorama italiano, sono cominciate a circolare sempre più insistentemente voci sul possibile naufragio del progetto.

Monti in persona aveva più volte rassicurato tutti dicendo di essere soltanto in attesa di fondi promessi per avviare il tutto, ma di fatto, alla scadenza degli accordi, prevista per il 10 febbraio, ecco un nulla di fatto. E così lo stesso capo ha dovuto alzare bandiera bianca rinunciando al suo sogno e concentrandosi, per quest’anno, sulla sola squadra juniores, pur precisando di non voler abbandonare del tutto l’idea della creazione di un team Continental per il prossimo anno.

“E’ con grande dispiacere che comunico ufficialmente il mio ritiro dal progetto Team Monti Continental. La ragione di questa decisione, di cui mi assumo integralmente tutte le responsabilità, risiede nel fatto che, mio malgrado e in modo del tutto inaspettato, mi sono trovato nella situazione di non poter disporre della copertura economica necessaria per garantire l’operatività della stagione agonistica”, recita il comunicato ufficiale, in cui si ringraziano tutti coloro che hanno creduto in lui.

Ora, però, restano a casa tutti coloro (atleti e staff) rimasti appiedati.

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*