ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Mondiali pista 2020, Ganna record e poker iridato
Mondiali pista 2020, Ganna record e poker iridato

Mondiali pista 2020, Ganna record e poker iridato

Filippo Ganna non si ferma più: il fortissimo passista piemontese sigla a Berlino, dove sono in corso i Campionati Mondiali di ciclismo su pista, il quarto titolo mondiale nell’inseguimento individuale, con tanto di record del mondo in fase di qualificazione.

Ormai è nella storia della pista, Filippo, ma lo era già fin dal mattino, con tre titoli mondiali già in bacheca e il quarto nel mirino. Il quarto, appunto, il corridore della Ineos lo mette in cascina già nel turno eliminatorio, quando stampa uno stratosferico tempo di 4’01″934 che vale il nuovo record del mondo ottenuto alla media di 59.520 km/h: migliorato di ben sette decimi il precedente primato che lui stesso aveva stabilito in Coppa del Mondo a Minsk lo scorso novembre.

Assicuratosi il posto per l’oro, è pura accademia contro il baffuto statunitense Ashton Lembie, costretto ad accontentarsi della medaglia di bronzo di fronte allo strapotere dell’azzurro. Stavolta non arriva il nuovo record – siamo circa due secondi più dietro – ma arriva la quarta maglia iridata di una specialità che, pur non facendo più parte del programma olimpico, è storia di questo sport.

A completare la festa azzurra ci pensa la quarta piazza del nome nuovo della pista italiana, il diciannovenne Jonathan Milan, che dopo aver contribuito all’argento del quartetto, si mostra abile anche in solitaria, arrendendosi soltanto al più esperto francese Corentin Ermenault nella finalina per il bronzo.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*