ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Aru stila il suo programma con sguardo al Tour de France
Aru stila il suo programma con sguardo al Tour de France

Aru stila il suo programma con sguardo al Tour de France

Fabio Aru ha voglia di ripartire. Dopo due stagioni vissute in sordina a causa di tanti problemi fisici e questa prima parte di 2020 saltata completamente a causa del Covid-19, è il momento di concentrarsi sul rientro e sugli immediati obiettivi da perseguire.

Sarà un mese di agosto a dir poco intenso per il campione sardo in forza alla UAE Team Emirates: vuole fare bene e vuole dimostrare che ha tanto ancora da dare al mondo del ciclismo.

Attualmente a Lugano con la sua compagna e la sua figlioletta, sarà tra pochi giorni al Sestriere per un periodo in altura e qui sarà successivamente raggiunto dai suoi compagni di squadra per affinare la preparazione.

Il suo debutto avverrà il 28 luglio con la Vuelta a Burgos, manifestazione che, date le circostanze, ha avuto un vero e proprio boom di richieste: ben 40 squadre pronte ad essere al via, con almeno dodici WorldTour.

Qui Aru scalderà i motori, prima di trasferirsi in Francia per prendere parte al Challenge Mont Ventoux (6 agosto) e al Tour de l’Ain (dal 7 al 9). Poi sarà la volta dell’Italia, con la settimana che culminerà con Il Lombardia, ma che vedrà anche la disputa di Gran Piemonte, Giro dell’Emilia e Campionati Nazionali il 23.

Quest’ultima sarà l’ultima prova prima del Tour de France, che costituirà il suo obiettivo stagionale. Difficile quale posizione potrà occupare alla Grande Boucle, data l’enorme concorrenza; di sicuro è che un Aru come quello capace di indossare la maglia gialla qualche anno fa potrebbe regalarci delle gradite sorprese.

Non ancora definito il programma dopo il Tour: da valutare la partecipazione ai Mondiali di Martigny in maglia azzurra, quasi certa, invece, la presenza alla Vuelta a Espana dal 25 ottobre.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*