ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Sibiu Tour 2020, prologo nel caos. Intanto annullati i GP Montreal e Quebec
Sibiu Tour 2020, prologo nel caos. Intanto annullati i GP Montreal e Quebec

Sibiu Tour 2020, prologo nel caos. Intanto annullati i GP Montreal e Quebec

Alcune corse programmate in calendario non si svolgeranno in questo finale di stagione, ma intanto si è ricominciato a correre a livello professionistico: al Sibiu Tour 2020 è andato in scena il cronoprologo di 2.5 km che ha visto protagoniste quasi tutte le squadre inizialmente iscritte.

Quasi, perché alle già annunciate defezioni di Androni, Alpecin e Gazprom si è aggiunta quella della Sangemini-MGKVis, che ha deciso di non correre alcuna corsa al di fuori del territorio italiano in questa stagione per tutelare la sicurezza e la salute dei propri corridori.

Come da titolo, è stato un prologo segnato dal caos causa maltempo. I primi hanno potuto correre sotto condizioni meteorologiche buone e con asfalto asciutto; poi si è scatenato un violento temporale che ha di fatto alzato notevolmente i tempi dei migliori.

Alla fine, dunque, ad avere la meglio è stato il tedesco Nikodemus Holler della Bike Aid, che ha chiuso in 3.43, precedendo di due secondi il polacco Kacper Walcowiak (CCC Development) e di 3″ l’altro polacco Wojcieh Sykala (Voster-Ats). Quinto posto per l’italiano Matteo Rotondi della Work Service Dynatek Vega.

Il vincitore odierno è anche il primo leader della classifica generale.

Intanto altri annullamenti importanti giungono da corse WorldTour a causa della pandemia di Covid-19 che continua ad imperversare. Nei giorni scorsi era stato il GP Amburgo, corsa più importante di Germania, ad annunciare l’arrivederci al 2021 (sarebbe dovuta essere in programma il 3 ottobre, data d’inizio del Giro d’Italia).

Oggi arriva la notizia che anche le due Classiche canadesi, GP Montreal e GP Quebec, non si disputeranno a causa del coronavirus. E, a livello Professional, niente Parigi-Bourges e GP Fourmies.

In merito a quest’ultima, in particolare, gli organizzatori si sono detti dispiaciuti a causa del limite di cinquemila tifosi imposti dalla Francia e dall’impossibilità di scegliere criteri per assistere alla gara, fermo restando la non volontà di far svolgere la stessa a porte chiuse.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*