ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Milano-Torino 2020, Démare festeggia allo sprint
Milano-Torino 2020, Démare festeggia allo sprint

Milano-Torino 2020, Démare festeggia allo sprint

Una rinnovata Milano-Torino 2020 si conclude con il successo di Arnaud Démare: il leader della Groupama – FDJ si impone sul traguardo di Nichelino battendo allo sprint Caleb Ewan (Lotto Soudal) e Wout Van Aert (Jumbo-Visma).

La corsa più antica al mondo compie il suo 101° compleanno e rinnova il suo percorso: fungendo quest’anno da antipasto alla Sanremo, prevede un finale rivolto non più agli scalatori, con l’arrivo sul colle di Superga che aveva caratterizzato gli ultimi anni, bensì agli uomini veloci, pronti a giocarsela sul traguardo nei pressi della palazzina sabauda di caccia di Stupinigi.

Si parte da Mesero, città metropolitana di Milano, e subito parte una fuga composta da Andrea Garosio (Vini Zabù-KTM), Manuele Boaro (Astana), Davide Villella (Movistar), Gijs Van Hoecke (CCC), Alessandro Tonelli (Bardiani-CSF-Faizanè) e Samuele Rivi (Italia).

Il gruppo se la prende comoda e soltanto ai meno cinquanta comincia ad aumentare il ritmo, specialmente grazie al lavoro di UAE, Deceuninck, Lotto Soudal e Bora Hansgrohe. Il gap con i battistrada finisce per annullarsi quando alla conclusione mancano poco meno di quindici chilometri.

Tuttavia c’è chi non vuol cedere e rilancia: è Manuele Boaro, che resta a bagnomaria ancora per qualche chilometro, prima di essere definitivamente riagguantato ai meno cinquemila metri. Prima di ciò, da segnalare una caduta che, nella parte medio-alta del gruppo, coinvolge diversi corridori, tra cui Michael Morkov, Luca Pacioni, Yves Lampaert, Robert Stannard.

Poi è un lungo procedere ad alta velocità fino alla volata grazie soprattutto al treno della Groupama-Fdj, che lancia brillantemente il capitano Arnaud Démare: l’ottimo spriniter transalpino non sbaglia e riesce così a passare poco prima del traguardo Sagan che aveva tentato di anticipare tutti, oltreché Ewan e Van Aert, che finiscono sui gradini più bassi del podio. Unico italiano nei dieci è Manuel Belletti (Androni Sidermec), ottavo.

Ordine d’arrivo:

1 DÉMARE Arnaud Groupama – FDJ 200 125 4:18:57
2 EWAN Caleb Lotto Soudal 150 85 ,,
3 VAN AERT Wout Team Jumbo-Visma 125 60 ,,
4 SAGAN Peter BORA – hansgrohe 100 50 ,,
5 VAN POPPEL Danny Circus – Wanty Gobert 85 45 ,,
6 BOUHANNI Nacer Team Arkéa Samsic 70 40 ,,
7 GAVIRIA Fernando UAE-Team Emirates 60 35 ,,
8 BELLETTI Manuel Androni Giocattoli – Sidermec 50 30 ,,
9 SMITH Dion Mitchelton-Scott 40 26 ,,
10 SWIFT Ben Team INEOS 35 22 ,,
11 VENDRAME Andrea AG2R La Mondiale 30 20 ,,
12 NAESEN Lawrence AG2R La Mondiale 25 18 ,,
13 VAN DER POEL Mathieu Alpecin-Fenix 20 16 ,,
14 CIMOLAI Davide Israel Start-Up Nation 15 14 ,,
15 NAESEN Oliver AG2R La Mondiale 10 12 ,,
16 MARENGO Umberto Vini Zabù – KTM 5 10 ,,
17 KONYCHEV Alexander Mitchelton-Scott 5 9 ,,
18 VANSPEYBROUCK Pieter Circus – Wanty Gobert 5 8 ,,
19 BENNETT Sam Deceuninck – Quick Step 5 7 ,,
20 SBARAGLI Kristian Alpecin-Fenix 5 6 ,,


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*