ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Vlasov conquista il Giro dell’Emilia 2020
Vlasov conquista il Giro dell’Emilia 2020

Vlasov conquista il Giro dell’Emilia 2020

Dopo il podio agguantato al Lombardia, Alexander Vlasov si aggiudica il Giro dell’Emilia 2020: il corridore della Astana, ricevuto il via libera dal proprio capitano Jakub Fuglsang, attacca in occasione dell’ultima ascesa e taglia il traguardo a braccia alzate.

Continuano le Classiche sul territorio italiano. Ora è il momento della 103^ edizione della corsa organizzata dal Gruppo Sportivo diretto da Adriano Amici, che conferma il percorso consueto contraddistinto dal circuito del San Luca, la cui omonima ascesa (2.1 km al 10% medi) è da scalare cinque volte.

Si parte con due forfait degni di nota: quelli di Fabio Aru (UAE Emirates) e di Richard Carapaz (Ineos), entrambi in condizioni fisiche non adeguate.

Dopo un lungo tratto di plotone compatto, prende il largo un drappello di attaccanti, composto da Danilo Wyss (NTT Pro Cycling), Manuel Senni (Bardiani CSF Faizanè), Giovanni Visconti e Andrea Garosio (Vini Zabu KTM), Philip Walsleben (Alpecin – Fenix), Felix Dopchie (Bingoal WB), Oscar Quiroz (Colombia Tierra de Atletas) e Dario Puccioni (Work Service Dinatek Vega).

Come prevedibile, è una volta arrivati sul circuito finale che la situazione si rimescola. Mentre in testa resta solo la coppia della Vini Zabù formata da Garosio e Visconti, dietro, Giulio Ciccone (Trek-Segafredo) è il primo a forzare il ritmo e a creare una grossa selezione.

Quando l’energia dei due battistrada è ridotta al lumicino, parte l’attacco del portoghese Joao Almeida (Deceuninck – Quick Step), che approfitta dell’indecisione del gruppo per guadagnare fino a mezzo minuto all’inizio dell’ultimo giro.

Sembra quasi fatta per l’atleta lusitano, ma bisogna fare i conti con l’inarrestabile progressione di Vlasov. Prova inizialmente a resistergli il solo Andrea Bagioli (Deceuninck – Quick Step), ma ai meno mille all’arrivo, superati l’italiano e il portoghese, è già solo.

Dopo aver egregiamente lavorato per il suo capitano Fuglsang, l’ottimo russo, recente vincitore alla Mont Ventoux Challenge e in passato campione del Giro d’Italia Under 23, dimostra di che pasta è fatto e va meritatamente a vincere la corsa.

Secondo posto per Almeida, che riesce ad ottenere il piazzamento d’onore, mentre a chiudere il podio c’è Diego Ulissi (UAE Emirates), all’ennesimo piazzamento di questo periodo. Settimo Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo).

Ordine d’arrivo:

1 VLASOV Aleksandr Astana Pro Team 200 125 4:59:41
2 ALMEIDA João Deceuninck – Quick Step 150 85 0:09
3 ULISSI Diego UAE-Team Emirates 125 60 0:18
4 DUNBAR Eddie Team INEOS 100 50 0:21
5 BAGIOLI Andrea Deceuninck – Quick Step 85 45 0:24
6 FUGLSANG Jakob Astana Pro Team 70 40 0:29
7 NIBALI Vincenzo Trek – Segafredo 60 35 0:46
8 CICCONE Giulio Trek – Segafredo 50 30 1:32
9 VISCONTI Giovanni Vini Zabù – KTM 40 26 2:41
10 BRAMBILLA Gianluca Trek – Segafredo 35 22 ,,
11 SBARAGLI Kristian Alpecin-Fenix 30 20 2:57
12 FABBRO Matteo BORA – hansgrohe 25 18 3:19
13 GAROSIO Andrea Vini Zabù – KTM 20 16 3:21
14 RAVASI Edward UAE-Team Emirates 15 14 3:25
15 CONCI Nicola Trek – Segafredo 10 12 3:33
16 SOSA Iván Ramiro Team INEOS 5 10 ,,
17 VERVAEKE Louis Alpecin-Fenix 5 9 ,,
18 ROTA Lorenzo Vini Zabù – KTM 5 8 3:41
19 SERRY Pieter Deceuninck – Quick Step 5 7 ,,
20 BAKELANTS Jan Circus – Wanty Gobert 5 6 ,,
21 BATTAGLIN Enrico Bahrain – McLaren 5 5 ,,
22 JANSSENS Jimmy Alpecin-Fenix 5 4 ,,
23 LUCCA Riccardo General Store Essegibi F.lli Curia 5 3 ,,
24 TIZZA Marco Italy 5 2 3:54
25 FORTUNATO Lorenzo Vini Zabù – KTM 5 1 3:55
26 MÄDER Gino NTT Pro Cycling 5 3:57
27 MCCARTHY Jay BORA – hansgrohe 5 4:03
28 RAVANELLI Simone Androni Giocattoli – Sidermec 5 4:11
29 PICCOLO Andrea Team Colpack Ballan 5 4:13
30 DE TIER Floris Alpecin-Fenix 5 4:26
31 BAIS Mattia Androni Giocattoli – Sidermec 3 4:30
32 COVILI Luca Bardiani-CSF-Faizanè 3 4:31
33 CEPEDA Jefferson Alexander Androni Giocattoli – Sidermec 3 4:36
34 TEJADA Harold Astana Pro Team 3 ,,
35 QUIROZ Óscar Adalberto Colombia Tierra de Atletas – GW Bicicletas 3 5:04
36 ZOCCARATO Samuele Team Colpack Ballan 3 5:16
37 GABBURO Davide Androni Giocattoli – Sidermec 3 5:24
38 BATTISTELLA Samuele NTT Pro Cycling 3 5:58
39 ROVNY Ivan Gazprom – RusVelo 3 6:01
40 BENEDETTI Cesare BORA – hansgrohe 3 6:18
41 WALSLEBEN Philipp Alpecin-Fenix ,,
42 DOMBROWSKI Joe UAE-Team Emirates 7:17
43 RIVERA Brandon Smith Team INEOS 7:29
44 DAVIES Scott Bahrain – McLaren 7:52
45 NYCH Artem Gazprom – RusVelo ,,
46 CARBONI Giovanni Bardiani-CSF-Faizanè 8:35
47 HUYS Laurens Bingoal – Wallonie Bruxelles 9:18
48 HONORÉ Mikkel Frølich Deceuninck – Quick Step 9:30
49 BENEDETTI Gabriele Italy ,,
50 ATAPUMA Darwin Colombia Tierra de Atletas – GW Bicicletas ,,
51 DE BOD Stefan NTT Pro Cycling 9:40
52 TIBERI Antonio Team Colpack Ballan 9:46
53 VELASCO Simone Gazprom – RusVelo 10:33
54 SENNI Manuel Bardiani-CSF-Faizanè 10:59
55 FRIGO Marco Italy 11:08
56 HERNÁNDEZ Brayan Colombia Tierra de Atletas – GW Bicicletas 11:50
57 DI SANTE Antonio Sangemini Trevigiani Mg.k Vis ,,
58 LIVYNS Arjen Bingoal – Wallonie Bruxelles 12:23
59 SANTORO Antonio Work Service Dynatek Vega 13:35
60 MARTINELLI Ivan D’Amico – UM Tools ,,
61 ZANDRI Francesco Work Service Dynatek Vega ,,
62 ORSINI Umberto Bardiani-CSF-Faizanè ,,
63 MARCELLUSI Martin Italy 13:54
64 GUÉGAN Maël Rally Cycling 14:12
65 PUCCIONI Dario Work Service Dynatek Vega 14:42
66 DYBALL Benjamin NTT Pro Cycling 14:54
67 CAÑAVERAL Johnatan Giotti Victoria ,,
68 DOPCHIE Felix Bingoal – Wallonie Bruxelles 14:58


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*