ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Tour de France 2020: Pogacar re dei Pirenei, Roglic in giallo. Aru si ritira
Tour de France 2020: Pogacar re dei Pirenei, Roglic in giallo. Aru si ritira

Tour de France 2020: Pogacar re dei Pirenei, Roglic in giallo. Aru si ritira

Ancora spettacolo al Tour de France 2020: al termine della nona tappa, che chiude la prima settimana di corsa, la spunta Tadej Pogacar (UAE Emirates), che batte in uno sprint ristretto tra i migliori Primoz Roglic (Jumbo-Visma), nuova maglia gialla. Si ritira Fabio Aru (UAE Emirates).

Seconda giornata pirenaica alla Grande Boucle. Sono cinque i Gran Premi della Montagna lungo i 153 km da Pau, ma la cima dell’ultimo, il Col de Marie Blanque, è posta a 18 km al traguardo.

Si sale e si scende, dunque. E le numerose asperità non fanno bene ad uno scalatore che fino a qualche anno fa si esaltava su questi tracciati: è un’altra annata no per Fabio Aru (UAE Emirates) che si stacca praticamente subito e così decide di salire sull’ammiraglia e abbandonare la corsa.

Il protagonista di giornata è Marc Hirshi (Sunweb), che inizialmente attacca assieme ad altri corridori – Davide Formolo (UAE Team Emirates), Omar Fraile (Astana Pro Team), Jonathan Castroviejo (Ineos Grenadiers), David Gaudu (Groupama – FDJ), Warren Barguil (Arkea Samsic), Daniel Felipe Martinez (EF Education First) e Lennard Kämna (Bora-Hansgrohe) – poi prosegue da solo sognando l’impresa.

La Jumbo-Visma detta l’andatura, ma il primo vero scatto sulla salita finale porta la firma di Tadej Pogacar (UAE Emirates) e il gruppo dei big esplode. Hirshi transita per primo sul GPM, in discesa riesce a tenere a debita distanza il quartetto composto da Egan Bernal (Ineos), Roglic, Pogacar e Mikel Landa (Bahrain-McLaren), ma viene ripreso sul falsopiano finale ad appena un chilometri e mezzo all’arrivo.

È una volata ristretta tra i cinque a decidere la corsa: Hirshi mette in campo tutte le energie che gli rimangono, ma parte troppo presto e così viene superato da Primoz Roglic e Tadej Pogacar. Al più giovane sloveno la tappa, al più esperto la maglia gialla )anche in virtù degli abbuoni) ai danni di Adam Yates, in ritardo di oltre un minuto.

Perde undici secondi il gruppetto comprendente i francesi Romain Bardet (Ag2R La Mondiale) e Guillame Martin (Cofidis) e i colombiani Nairo Quintana (Arkea-Samsic) e Rigoberto Uran (EF).

Ordine d’arrivo 9^ tappa:

1 POGAČAR Tadej UAE-Team Emirates 120 100 3:55:17
2 ROGLIČ Primož Team Jumbo-Visma 50 70 ,,
3 HIRSCHI Marc Team Sunweb 25 50 ,,
4 BERNAL Egan INEOS Grenadiers 15 40 ,,
5 LANDA Mikel Bahrain – McLaren 5 32 ,,
6 MOLLEMA Bauke Trek – Segafredo 26 0:11
7 MARTIN Guillaume Cofidis, Solutions Crédits 22 ,,
8 BARDET Romain AG2R La Mondiale 18 ,,
9 PORTE Richie Trek – Segafredo 14 ,,
10 URÁN Rigoberto EF Pro Cycling 10 ,,
11 QUINTANA Nairo Team Arkéa Samsic 8 ,,
12 CARUSO Damiano Bahrain – McLaren 6 0:54
13 VALVERDE Alejandro Movistar Team 4 ,,
14 CARAPAZ Richard INEOS Grenadiers 2 ,,
15 YATES Adam Mitchelton-Scott 1 ,,
16 LÓPEZ Miguel Ángel Astana Pro Team ,,
17 DUMOULIN Tom Team Jumbo-Visma ,,
18 MAS Enric Movistar Team ,,

Classifica generale:

1 2 ▲1 ROGLIČ Primož Team Jumbo-Visma 38:40:01
2 5 ▲3 BERNAL Egan INEOS Grenadiers 0:21
3 3 – MARTIN Guillaume Cofidis, Solutions Crédits 0:28
4 4 – BARDET Romain AG2R La Mondiale 0:30
5 6 ▲1 QUINTANA Nairo Team Arkéa Samsic 0:32
6 8 ▲2 URÁN Rigoberto EF Pro Cycling ,,
7 9 ▲2 POGAČAR Tadej UAE-Team Emirates 0:44
8 1 ▼7 YATES Adam Mitchelton-Scott 1:02
9 7 ▼2 LÓPEZ Miguel Ángel Astana Pro Team 1:15
10 12 ▲2 LANDA Mikel Bahrain – McLaren 1:42


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*