ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Tirreno-Adriatico 2020, a Cascia Hamilton batte Masnada
Tirreno-Adriatico 2020, a Cascia Hamilton batte Masnada

Tirreno-Adriatico 2020, a Cascia Hamilton batte Masnada

È una volata a due a decidere la quarta tappa della Tirreno-Adriatico 2020: ad imporsi è Lucas Hamilton (Mitchelton Scott) su Fausto Masnada (Deceuninck Quick Step), mentre Michael Woods (EF), con il suo terzo posto, resta il leader della generale.

Dopo le due frazioni pianeggianti e la giornata sul Muro Pantani di ieri, ecco le prime vere salite alla 55^ edizione della Corsa dei due Mari: lungo i 194 chilometri che da Terni conducono a Cascia, dopo una prima parte più semplice, sono poste in rapida successione le salite di Forca di Gualdo, Rifugio Perugia e Ospedaletto.

La tappa si apre con la fuga composta da dieci corridori, dei quali sono in quattro riescono ad arrivare indenni fino al secondo GPM: si tratta di Mathias Frank (Ag2r La Mondiale), Alessandro Tonelli (Bardiani-CSF-Faizané), Hector Carretero (Movistar) e Michael Matthews (Sunweb).

Alle loro spalle, superato il GPM di Rifugio Perugia, si forma un drappello con Louis Meintjes (NTT), Daniel Navarro (Start Up Nation) e Alberto Rui Costa (UAE Emirates), mentre il gruppo rinviene forte.

Difatti, sulla salita di Ospedaletto si assiste ad un nuovo cambio in testa, dove dopo vari attacchi, parte l’azione buona composta da Fausto Masnada (Deceuninck Quick Step) e Lucas Hamilton (Mitchelton Scott).

I due arrivano al traguardo, dove a trionfare è il giovane australiano, che approfitta del suo spunto veloce per avere la meglio sull’italiano. Al terzo posto, a 10″, il leader della classifica generale Michael Woods, che regola il gruppetto dei migliori e conserva la maglia azzurra.

Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo) prova ad attaccare nella discesa del Rifugio Perugia, ma alla fine arriva attardato rispetto ai suoi diretti rivali per la generale (Geraint Thomas della Ineos o Jakub Fuglsang della Astana).

Ordine d’arrivo 4^ tappa:

1 HAMILTON Lucas Mitchelton-Scott 60 50 4:46:22
2 MASNADA Fausto Deceuninck – Quick Step 25 30 ,,
3 WOODS Michael EF Pro Cycling 10 18 0:10
4 VLASOV Aleksandr Astana Pro Team 13 ,,
5 THOMAS Geraint INEOS Grenadiers 10 ,,
6 KELDERMAN Wilco Team Sunweb 7 ,,
7 HAIG Jack Mitchelton-Scott 4 ,,
8 MAJKA Rafał BORA – hansgrohe 3 ,,
9 KNOX James Deceuninck – Quick Step 2 ,,
10 YATES Simon Mitchelton-Scott 1 ,,
11 OOMEN Sam Team Sunweb 0:15
12 BRAMBILLA Gianluca Trek – Segafredo 0:53
13 ARANBURU Alex Astana Pro Team ,,
14 ARMIRAIL Bruno Groupama – FDJ ,,
15 HINDLEY Jai Team Sunweb ,,
16 KONRAD Patrick BORA – hansgrohe ,,
17 FABBRO Matteo BORA – hansgrohe ,,
18 MEINTJES Louis NTT Pro Cycling ,,
19 PERNSTEINER Hermann Bahrain – McLaren ,,
20 VERVAEKE Louis Alpecin-Fenix ,,
21 COSTA Rui UAE-Team Emirates ,,
22 NEKRASOV Denis Gazprom – RusVelo ,,
23 DE LA PARTE Víctor CCC Team ,,
24 GEOGHEGAN HART Tao INEOS Grenadiers 1:04
25 FUGLSANG Jakob Astana Pro Team ,,
26 VISCONTI Giovanni Vini Zabù – KTM 1:25
27 WARBASSE Larry AG2R La Mondiale ,,
28 VILLELLA Davide Movistar Team ,,
29 JORGENSON Matteo Movistar Team ,,
30 CARBONI Giovanni Bardiani-CSF-Faizanè ,,

Classifica generale:

1 1 – WOODS Michael EF Pro Cycling 18:05:52
2 2 – MAJKA Rafał BORA – hansgrohe 0:09
3 7 ▲4 MASNADA Fausto Deceuninck – Quick Step 0:18
4 20 ▲16 HAMILTON Lucas Mitchelton-Scott 0:27
5 3 ▼2 KELDERMAN Wilco Team Sunweb 0:30
6 4 ▼2 THOMAS Geraint INEOS Grenadiers 0:34
7 9 ▲2 YATES Simon Mitchelton-Scott ,,
8 10 ▲2 VLASOV Aleksandr Astana Pro Team ,,
9 19 ▲10 HAIG Jack Mitchelton-Scott 0:47
10 26 ▲16 KNOX James Deceuninck – Quick Step ,,
11 13 ▲2 OOMEN Sam Team Sunweb 0:52
12 5 ▼7 KONRAD Patrick BORA – hansgrohe 1:17
13 11 ▼2 FUGLSANG Jakob Astana Pro Team 1:28
14 15 ▲1 DE LA PARTE Víctor CCC Team 1:30
15 16 ▲1 COSTA Rui UAE-Team Emirates ,,
16 22 ▲6 MEINTJES Louis NTT Pro Cycling ,,
17 24 ▲7 ARMIRAIL Bruno Groupama – FDJ ,,
18 28 ▲10 ARANBURU Alex Astana Pro Team ,,
19 30 ▲11 FABBRO Matteo BORA – hansgrohe ,,
20 29 ▲9 VERVAEKE Louis Alpecin-Fenix ,,
21 31 ▲10 BRAMBILLA Gianluca Trek – Segafredo 1:41


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*