ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > UAE Tour 2021, Van Der Poel mette subito le cose in chiaro
UAE Tour 2021, Van Der Poel mette subito le cose in chiaro

UAE Tour 2021, Van Der Poel mette subito le cose in chiaro


Prime pedalate negli Emirati, prima vittoria per Mathieu Van Der Poel: l’olandese della Alpecin-Fenix conquista la prima tappa dell’UAE Tour 2021, corsa che apre il calendario WorldTour della stagione, e diventa il primo leader della generale. Il vento fa già tanti danni: molti big già tagliati fuori per i giochi finali.

Tra le tante corse cancellate a causa della pandemia, il Giro degli Emirati Arabi Uniti è l’unica prova mediorientale rimasta in questa annata. Rcs Sport ha fatto le cose in grande e ha allestito un parterre di altissimo livello per questa nuova edizione.

Pianeggiante e in linea la prima tappa, la Al Dhafra Castle – Al Mirfa, di 176 km. Pianeggiante, certo, ma non per questo con una volata facile facile per tutti. Difatti, essendo in mezzo al deserto, sono tanti i ventagli che, specie nella prima parte di gara, si aprono, costringendo a restare scoperti quei corridori che si fanno trovare impreparati.

A giocarsi il successo finale, infatti, sono meno di trenta corridori, i superstiti di una giornata senza mai un attimo di respiro. la Deceuninck – Quick Step prova a far saltare i piani degli avversari e, ai meno dieci all’arrivo, manda all’attacco prima Joao Almeida e poi Mattia Cattaneo.

Nonostante i pochi secondi di vantaggio, l’azzurro tiene duro e per alcuni momenti sembra potercela fare. Serve un super Fernando Gaviria (UAE) per annullare il tentativo: il colombiano si riporta sulla testa della corsa, ma in tal modo non ha più le energie per affrontare una volata degna di nota.

Ci prova Elia Viviani (Cofidis) a cominciare nel giusto modo la stagione, ma allo sprint nessuno riesce ad avere la meglio di Mathieu Van Der Poel: il campione neerlandese vince nettamente battendo il suo connazionale David Dekker (Jumbo-Visma). Quinto posto per Viviani, decimo per Fausto masnada (Deceuninck).

Dietro il gruppetto dei migliori, sono tanti i big a pagare dazio: davanti restano, in ottica generale, i soli Tadej Pogacar (UAE), Damiano Caruso (Bahrain), Adam Yates (Ineos), Joao Almeida (Deceuninck). Gli oltre otto minuti di ritardo accumulati da tutti gli altri rendono praticamente già impossibile un recupero.

Ordine d’arrivo 1^ tappa:

1 VAN DER POEL Mathieu Alpecin-Fenix 40 35 3:45:47
2 DEKKER David Team Jumbo-Visma 15 20 ,,
3 LIEPIŅŠ Emīls Trek – Segafredo 6 12 ,,
4 MØRKØV Michael Deceuninck – Quick Step 9 ,,
5 VIVIANI Elia Cofidis, Solutions Crédits 7 ,,
6 POGAČAR Tadej UAE-Team Emirates 5 ,,
7 ROUX Anthony Groupama – FDJ 3 ,,
8 HARPER Chris Team Jumbo-Visma 2 ,,
9 ALMEIDA João Deceuninck – Quick Step 1 ,,
10 MASNADA Fausto Deceuninck – Quick Step ,,

Classifica generale:

1 VAN DER POEL Mathieu Alpecin-Fenix 6 3:45:37
2 DEKKER David Team Jumbo-Visma 0:04
3 MØRKØV Michael Deceuninck – Quick Step 0:06
4 ALMEIDA João Deceuninck – Quick Step 0:07
5 POGAČAR Tadej UAE-Team Emirates 0:08
6 LIEPIŅŠ Emīls Trek – Segafredo 0:10
7 VIVIANI Elia Cofidis, Solutions Crédits ,,
8 ROUX Anthony Groupama – FDJ ,,
9 HARPER Chris Team Jumbo-Visma ,,
10 MASNADA Fausto Deceuninck – Quick Step ,,


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*