ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Van Der Poel re della polvere: è trionfo alla Strade Bianche 2021
Van Der Poel re della polvere: è trionfo alla Strade Bianche 2021

Van Der Poel re della polvere: è trionfo alla Strade Bianche 2021


La più luminosa tra le stelle è quella di Mathieu Van Der Poel: l’olandese in forza alla Alpecin-Fenix comincia alla grande la sua campagna italiana vincendo in maniera dirompente una Strade Bianche 2021 caratterizzata da fatica e da tanto spettacolo. Ultimo ad arrendersi allo strapotere del fenomeno neerlandese è il campione del mondo Julian Alaphilippe (Deceuninck – Quick Step).

Con il Trofeo Laigueglia abbiamo avuto un assaggio di grande ciclismo, ma è con le Strade Bianche che comincia la stagione vera e propria, quella dove tutti i grandi campioni si danno battaglia per emergere e trionfare.

È ormai una Classica a tutti gli effetti, quella senese, e lo dimostra la startlist di livello altissimo, che si affianca ad un percorso ormai collaudato. Sono 184 i chilometri in programma, con undici settori sulle caratteristiche strade non asfaltate che danno il nome alla gara.

Il ritmo è molto alto sin dall’inizio, difatti bisogna attendere oltre un’ora di gara affinché la fuga prenda definitivamente piede. A comporla sono Simone Bevilacqua (Vini Zabù), Kévin Ledanois (Arkéa Samsic), Philipp Walsleben (Alpecin-Fenix), Simone Petilli (Intermaché Wanty Gobert), Samuele Zoccarato (Bardiani-CSF-Faizanè), Filippo Tagliani (Androni-Sidermec), Samuele Rivi (Eolo-Kometa) e Tosh Van der Sande (Lotto Soudal).

Il momento chiave della corsa è quando si transita per Monte Sante Marie, quando tutti i battistrada vengono ripresi e la vera selezione in gruppo ha inizio. È qui che escono i forti ed è qui che soccombono i deboli o chi non ha ancora le gambe dei giorni migliori.

Restano in nove quando al traguardo mancano oltre quaranta chilometri: si tratta di Mathieu Van der Poel, Tadej Pogacar, Wout Van Aert, Julian Alaphilippe, Egan Bernal, Thomas Pidcock, Quinn Simmons, Michael Gogl e Kevin Geniets.

Dietro di loro, un drappello composto dallo stesso numero di atleti: sono Pello Bilbao, Jakub Fuglsang, Tim Wellens, Simon Clarke, Robert Power, Simon Carr, Geniets, Peter Vakoc e Florian Vermeersch. Ma per loro non c’è già nulla da fare: quei pochi secondi di svantaggio diventano sempre più, così come divengono nulle le speranze di rimonta.

Davanti, intanto, si scatena la battaglia sugli ultimi tre tratti in sterrato. Van Aert inizialmente cede di fronte all’allungo di Alaphilippe, poi riesce a rientrare. Arrivati a Le Tolfe, ecco l’attacco deciso di Van Der Poel, a cui resistono il solo campione iridato e Bernal.

I tre vanno di comune accordo fino alla fine, ma c’è la forte sensazione che nessuno possa fermare Mathieu Van Der Poel. Prima dà un assaggio della sua forza ai meno tre chilometri; poi, una volta imboccata la strada in lastricato che porta a Piazza del Campo, lascia tutti sul posto e va meritatamente a trionfare nella classica italiana.

Applausi anche al secondo classificato, Julian Alaphilippe, mentre al terzo posto un altrettanto bravo Egan Bernal. Italiani non pervenuti: ancora stregata la corsa di casa per gli azzurri e il primo al traguardo è Davide Ballerini (Deceuninck – Quick Step), diciassettesimo a oltre cinque minuti.

Ordine d’arrivo:

1 VAN DER POEL Mathieu Alpecin-Fenix 300 200 4:40:29
2 ALAPHILIPPE Julian Deceuninck – Quick Step 250 150 0:05
3 BERNAL Egan INEOS Grenadiers 215 120 0:20
4 VAN AERT Wout Team Jumbo-Visma 175 100 0:51
5 PIDCOCK Thomas INEOS Grenadiers 120 90 0:54
6 GOGL Michael Team Qhubeka ASSOS 115 80 ,,
7 POGAČAR Tadej UAE-Team Emirates 95 70 ,,
8 CLARKE Simon Team Qhubeka ASSOS 75 60 2:25
9 FUGLSANG Jakob Astana – Premier Tech 60 50 ,,
10 BILBAO Pello Bahrain – Victorious 50 40 2:39
11 CARR Simon EF Education – Nippo 40 36 3:36
12 POWER Robert Team Qhubeka ASSOS 35 32 3:45
13 WELLENS Tim Lotto Soudal 30 28 4:19
14 VERMEERSCH Gianni Alpecin-Fenix 25 24 4:21
15 VAKOČ Petr Alpecin-Fenix 20 20 4:26
16 GENIETS Kevin Groupama – FDJ 20 16 4:30
17 BALLERINI Davide Deceuninck – Quick Step 20 14 5:12
18 RIVI Samuele EOLO-Kometa 20 12 ,,
19 VAN DER SANDE Tosh Lotto Soudal 20 10 ,,
20 VENTURINI Clément AG2R Citroën Team 20 9 6:26
21 MOLLEMA Bauke Trek – Segafredo 12 8 ,,
22 VAN AVERMAET Greg AG2R Citroën Team 12 7 ,,
23 BARDET Romain Team DSM 12 6 ,,
24 MADOUAS Valentin Groupama – FDJ 12 5 6:30
25 ARANBURU Alex Astana – Premier Tech 12 4 6:32
26 BETTIOL Alberto EF Education – Nippo 12 3 ,,
27 FORMOLO Davide UAE-Team Emirates 12 3 ,,
28 ASGREEN Kasper Deceuninck – Quick Step 12 3 ,,
29 VENDRAME Andrea AG2R Citroën Team 12 3 6:39
30 DOULL Owain INEOS Grenadiers 12 3 ,,
31 KRON Andreas Lotto Soudal 5 3 ,,
32 GARCÍA CORTINA Iván Movistar Team 5 3 ,,
33 STANNARD Robert Team BikeExchange 5 3 ,,
34 KÜNG Stefan Groupama – FDJ 5 3 6:43
35 KONRAD Patrick BORA – hansgrohe 5 3 ,,
36 BRAMBILLA Gianluca Trek – Segafredo 5 3 ,,
37 ROTA Lorenzo Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux 5 3 ,,
38 PETERS Nans AG2R Citroën Team 5 3 ,,
39 MOLARD Rudy Groupama – FDJ 5 3 ,,
40 ALMEIDA João Deceuninck – Quick Step 5 3 6:48
41 ZANA Filippo Bardiani-CSF-Faizanè 5 3 ,,
42 GUGLIELMI Simon Groupama – FDJ 5 3 ,,
43 BUCHMANN Emanuel BORA – hansgrohe 5 3 6:51
44 SCHMID Mauro Team Qhubeka ASSOS 5 3 ,,
45 LAENGEN Vegard Stake UAE-Team Emirates 5 3 ,,
46 PERNSTEINER Hermann Bahrain – Victorious 5 3 ,,
47 BOOKWALTER Brent Team BikeExchange 5 3 6:59
48 SKUJIŅŠ Toms Trek – Segafredo 5 3 7:04
49 FOSS Tobias Team Jumbo-Visma 5 3 ,,
50 VALVERDE Alejandro Movistar Team 5 3 ,,
51 MAS Lluís Movistar Team 2 3 ,,
52 SERRANO Gonzalo Movistar Team 2 3 ,,
53 IZAGIRRE Gorka Astana – Premier Tech 2 3 ,,
54 HOULE Hugo Astana – Premier Tech 2 3 ,,
55 SCHÄR Michael AG2R Citroën Team 2 3 7:19
56 OSS Daniel BORA – hansgrohe 1 3 7:23
57 SIMMONS Quinn Trek – Segafredo 1 3 7:28
58 ALEOTTI Giovanni BORA – hansgrohe 1 3 7:48
59 MOHORIČ Matej Bahrain – Victorious 1 3 ,,


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*