ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Euro 2021, brivido Italia: Austria Ko ai supplementari, azzurri ai quarti
Euro 2021, brivido Italia: Austria Ko ai supplementari, azzurri ai quarti

Euro 2021, brivido Italia: Austria Ko ai supplementari, azzurri ai quarti

Ci vogliono 120 minuti di sofferenza e nervi tesi, ma alla fine l’Italia raggiunge i quarti di finale di Euro 2021: allo Stadio Wembley di Londra, l’Austria ci fa soffrire enormemente, ma le reti di Federico Chiesa e Matteo Pessina nell’extra-time fissano il risultato finale sul 2-1 e permettono agli azzurri di qualificarsi tra le prime otto d’Europa.

Roberto Mancini schiera la stessa formazione che ha dominato le sfide contro Turchia e Svizzera, con la sola eccezione di Verratti al posto di Locatelli. Franco Foda, ct austriaco, risponde confermando in toto le punte della sua squadra, dal difensore Alaba all’attaccante Sabitzer.

Terminata la fase a gironi, sembra terminare la spavalderia dell’Italia, che si rende protagonista di un possesso palla spesso sterile nel primo tempo e non trova mai spazio nell’area avversaria a causa delle strette marcature austriache: quasi nulle le occasioni create, se non un palo colpito da Immobile dalla distanza.

A riposo a reti inviolate, si entra in campo nella ripresa e il copione sembra anche peggiore. Gli austriaci si mostrano infatti meno intimiditi, si fanno vedere dalle parti di Donnarumma e al 65′ sfiorano il colpaccio: Arnautovic beffa il numero uno azzurro gettando la palla in rete, ma il Var annulla per un leggerissimo fuorigioco dell’ex giocatore dell’Inter.

Mancini prova a svegliare i suoi mandando in campo Pessina e Locatelli, ma la difficoltà degli azzurri è evidente: il pressing dei teutonici fa male, così come le loro ripartenze. Ci viene ancora una volta incontro la Var quando non concede un penalty ai biancorossi per un fallo di mano di Pessina.

Forze fresche in attacco con Chiesa e Belotti, ma il risultato rimane invariato: si va ai supplementari. È proprio dai piedi dell’attaccante della Juventus che arriva la tanto agognata rete del vantaggio: giocata individuale, doppio controllo e collo pieno che batte Bachmann.

È la rete che sblocca l’incontro: dieci minuti più tardi, arriva il raddoppio firmato da Pessina. I cambi decisi dal ct, dunque, si rivelano decisivi. È ormai fatta, ma al 115′ finisce la lunga imbattibilità degli azzurri: Kalajdzic di testa batte Donnarumma e prova a riaprire la partita.

Brividi fino all’ultimo secondo, ma alla fine è festa: l’Italia si qualifica ai quarti di Euro 2020 centrando il 32° risultato utile consecutivo – record – e ora attende la vincitrice tra Belgio e Portogallo. Onore agli avversari, ma la corsa azzurra, pur se a ostacoli, continua.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*