ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Olimpiadi Tokyo 2020, i convocati delle nazionali italiane di ciclismo
Olimpiadi Tokyo 2020, i convocati delle nazionali italiane di ciclismo

Olimpiadi Tokyo 2020, i convocati delle nazionali italiane di ciclismo

Il coordinatore delle nazionali italiane di ciclismo Davide Cassani, in accordo con tutti i commissari tecnici, ha comunicato i nomi dei convocati per le prossime Olimpiadi di Tokyo 2020.

Questi i nomi scelti per le discipline di strada, pista, mountain bike e bmx.

STRADA MASCHILE (c.t. Davide Cassani)

Alberto Bettiol

Damiano Caruso

Giulio Ciccone

Gianni Moscon

Vincenzo Nibali

Il commissario tecnico ha fornito le motivazioni circa ciascun atleta, sottolineando che” Bettiol, pur avendo vinto poche corse, lo considero un vincente, ha vinto un Fiandre e si è sempre comportato molto bene ai Mondiali. E al Giro di quest’anno ho rivisto il Bettiol di quel Fiandre”.

Per quanto riguarda Caruso, ha già partecipato alle Olimpiadi di Rio, è “uno straordinario uomo squadra” e un “leader vero che corre all’attacco fino alla fine”. Ciccone “sa prepararsi molto bene per eventi importanti come questo, e per 2/3 del Giro è stato il migliore degli italiani”.

Moscon è arrivato quinto nell’impegnativo Mondiale di Innsbruck e quarto l’anno seguente ad Harrogate. Dopo una stagione sottotono, sembra essersi finalmente ritrovato e la recente vittoria al GP Lugano ne è la conferma. Probabilmente è lui la vera punta italiana che proverà a contrastare i big internazionali.

Infine Nibali. Cassani afferma di non averlo convocato “per il cognome che porta, ma perché è tra i 5 corridori che possono maggiormente dire la loro in una gara dura come quella di Tokyo”. Lo smalto non è più quello di una volta, ma la sua esperienza e la sua capacità di leggere la gara si riveleranno indispensabili. E poi c’è da riscattare la delusione di Rio 2016, quando era in lotta per una medaglia, ma una caduta pose fine al suo sogno.

Crono: 

Filippo Ganna

Alberto Bettiol

Ganna sarà il punto di riferimento: l’atleta della Ineos Grenadiers punterà a fare doppietta dopo il Mondiale di Imola, ma gli avversari non mancano e servirà una super prestazione su un percorso non per specialisti puri.

STRADA FEMMINILE (c.t. Edoardo Salvoldi)

Elisa Longo Borghini (correrà anche la crono)

Soraya Paladin

Marta Bastianelli

Tatiana Guderzo

PISTA MASCHILE (c.t. Marco Villa)

Elia Viviani (omnium e madison)

Filippo Ganna

Simone Consonni (madison con Viviani)

Francesco Lamon

Jonathan Milan

Michele Scartezzini

Liam Bertazzo

PISTA FEMMINILE (c.t. Edoardo Salvoldi)

Martina Alzini

Elisa Balsamo (Madison)

Rachele Barbieri

Vittoria Guazzini

Martina Fidanza

Letizia Paternoster (Madison)

MOUNTAIN BIKE (c.t. Mirko Celestino)

Gerhard Kerschbaumer

Luca Braidot

Nadir Colledani

Eva Lechner

BMX

Giacomo Fantoni


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*