ULTIME NEWS
Home > Olimpiadi > Tokyo 2020, 3 bronzi azzurri da ciclismo, judo e pesi: terzi Longo Borghini, Giuffrida e Zanni

Tokyo 2020, 3 bronzi azzurri da ciclismo, judo e pesi: terzi Longo Borghini, Giuffrida e Zanni

Non arrivano ori, ma tre medaglie di bronzo per l’Italia alle Olimpiadi di Tokyo 2020: a portarle a casa sono Elisa Longo Borghini (ciclismo su strada), Odette Giuffrida (judo) e Mirko Zanni (sollevamento pesi).

È a dir poco clamorosa, la gara del ciclismo su strada femminile. Appena dopo il via, parte la solita fuga destinata ad essere rimpiazzata. A comporla, tra le altre, Anna Kiesenhofer (Austria). Ma succede che il gruppo, correndo contro la favoritissima Olanda, non si cura di chi comanda e così l’austriaca si trova ad avere un incredibile vantaggio che diventa, di fatto, irrecuperabile. Non aveva mai vinto nulla di importante, ora si trova ad essere campionessa olimpica.

Le olandesi corrono troppo tardi ai ripari e non vanno oltre il secondo posto di Annemiek Van Vleuten, che oltretutto taglia il traguardo esultando convinta di aver vinto. Terza, bravissima, Elisa Longo Borghini, che si nasconde fino all’ultima, ma al momento decisivo trova la forza di beffare le sue inseguitrici, eguagliando il risultato ottenuto a Rio 2016.

Chi si conferma sul podio olimpico è anche Odette Giuffrida, bronzo nel judo dopo cinque anni. Dopo aver ceduto in semifinale, torna in corsa per il terzo gradino del podio e, nella sfida decisiva, supera l’ungherese Reka Pupp per ippon. Delude, invece, Manuel Lombardo, in gara come numero uno del ranking, ma alla fine solo quarto.

La medaglia più inattesa di giornata è quella di Mirko Zanni, terzo nel sollevamento pesi, categoria 67 kg: il ventitreenne di Pordenone, alzando complessivamente 323 kg, stabilisce anche il nuovo record italiano.

Delude anche la scherma: solo quarti, infatti, Andrea Santarelli nella spada maschile e Alice Volpi nel fioretto femminile.

La giornata odierna viene ricordata, oltre che per le due medaglie, anche per le splendide prestazioni delle nostre squadre: netta e convincente la vittoria dell’Italvolley femminile sulla Russia; facile come da pronostico quella del Settebello della pallanuoto contro il Sudafrica; esaltante ed emozionante quella dell’Italbasket, in rimonta, contro la Germania.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*