ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Fair Play Finanziario punisce Psg e Manchester City con multa da 60 milioni
Fair Play Finanziario punisce Psg e Manchester City con multa da 60 milioni

Fair Play Finanziario punisce Psg e Manchester City con multa da 60 milioni

Fair Play finanziario di Michelle Platini colpisce definitivamente due club da tempo sotto la lente d’ingrandimento dell’UEFA. Si tratta di Psg e Manchester City, condannate a pagare una multa salata da 60 milioni di euro a testa ed una ridimensionata alla lista giocatori (massimo 21) da utilizzare in Champions League.

La UEFA ha deciso di sanzionare i due colpevoli di non aver rispettato i principi del primo periodo di monitoraggio. Anche altre squadre hanno subito la stessa sorte come il Galatasaray, lo Zenit, il Trabzonspor, l’Anzhi, il Levski Sofia ed il Bursaspor. Il Manchester City ha reso nota la notizia attraverso un comunicato apparso sul proprio sito ufficiale, con il quale ha espresso il suo disappunto per l’ interpretazioni della UEFA sui regolamenti del FFP inerenti i giocatori acquistati prima del 2010.

Il club si dice sicuro di aver rispettato le normative. Platini e la UEFA stanno gradualmente ripristinando un certo equilibrio tra i club europei, al fine di tutelare lo spettacolo del calcio.

Proprio quest’ultimo sta infatti soffrendo molto della mancanza di una disciplina, poiché in Europa esistono pochi club ricchissimi che dominano ogni anno nelle competizioni europee, e tanti club con meno possibilità economiche che faticano ad affermarsi. Ogni anno, ad esempio, in Champions League assistiamo alle stesse partite degli anni precedenti dove si scontrano sempre gli stessi club. Ogni anno è la solita solfa.

Con l’applicazione del Fair Play finanziario, ci auguriamo che presto venga messo ordine in una situazione che necessita di soluzioni definitive e ampiamente condivise dai club europei.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*