ULTIME NEWS
Home > Mondiali di Calcio Brasile 2014 > Mondiali 2014: Le 10 richieste più strane delle nazionali
Mondiali 2014: Le 10 richieste più strane delle nazionali

Mondiali 2014: Le 10 richieste più strane delle nazionali

I Mondiali 2014 si avvicinano e con essi le bizzarrie dei calciatori, abituati a tutti i confort e le comodità. Ecco un elenco con le 10 richieste più strane fatte dalle varie nazionali agli organizzatori dei Mondiali 2014.

I calciatori, ormai è risaputo, sono considerati da gran parte delle persone come dei “bambini viziati”, sempre circondati da belle donne e auto incredibili. Certamente non contribuirà a sminuire questa nomea la lista delle 10 bizzarrie più assurde richieste dalle varie nazionali agli organizzatori dei Mondiali 2014 che circola in queste ore in rete ad opera del sito Infobae.

Cominciamo dal Portogallo che ha deciso di munirsi di un gruppo di bodyguard da aggiungere al servizio di sicurezza che seguirà la comitiva in Brasile. Inoltre pare che Cristiano Ronaldo abbia richiesto uno specchio riscaldato a suo uso personale e che in ogni stanza occupata dai calciatori del Portogallo dovrà necessariamente esserci una console di videogiochi.

I calciatori dell’Ecuador hanno chiesto di trovare ogni giorno nelle proprie camere un casco di banane ecuadoregne mentre quelli della Francia detestano le saponette e hanno espressamente richiesto il sapone liquido. Il Cile ha fatto predisporre dei nuovi letti nel centro sportivo di Toca de Raposa II per permettere ai propri calciatori di dormire sonni tranquilli, ma pure lo svago è necessario, ecco quindi comparire una tv a schermo piatto in ogni camera.

Anche i calciatori del Giappone non sono da meno in quanto a vizi, visto che in ogni stanza dello Spa Sport Report di San Paolo sono state installate delle vasche idromassaggio ad uso esclusivo dei calciatori del Sol Levante. Gli algerini vogliono che in ogni camera d’albergo vi sia una copia del Corano, mentre i calciatori dell‘Honduras hanno chiesto sei canali tv in spagnolo. Non sono da meno gli australiani che necessitano di un particolare caffè per cui hanno fatto installare delle enormi macchinette nella sala comune del proprio hotel, dove si aspettano di trovare le copie dei quotidiani di tutto il mondo, ogni mattina.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*