ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Valentino Rossi sfida Marquez con la matematica
Valentino Rossi sfida Marquez con la matematica

Valentino Rossi sfida Marquez con la matematica

Valentino Rossi ne è sicuro: Marquez non potrà vincere sempre ed arriverà il giorno in cui perderà. Si ma quando ci chiediamo? Per il pilota italiano il suo rivale spagnolo non potrà correre sempre a questi ritmi e dovrà necessariamente lasciare i passo ad altri.

A dirlo è Valentino Rossi, che chiama in suo aiuto la matematica e la statistica, due materie di cui se ne intende probabilmente. Che Marquez non possa vincere tutte le gare questo è molto probabile, ma finora le ha vinte tutte. Rossi cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno e non si dà per vinto.

Nell’ultimo Gp il pilota della Yamaha ha girato forte fino a che non ha commesso l’errore in prossimità della curva 9, dove Marquez ha approfittato del vantaggio di 2-3 decimi che aveva sul pesarese. Per Rossi il circuito del Mugello è quello giusto per battere lo spagnolo. La moto sta dando le giuste risposte e Valentino è carico psicologicamente e fisicamente, pronto ad affrontare la prossima gara più convinto che mai.

Adesso sarà compito di Marquez confermare o meno quanto ha dichiarato Rossi. Starà a lui ed alla sua moto dare conferme o smentite. La matematica e la statistica non giocano a suo favore, questo è vero, ma chissà quando influenzeranno le sue prestazioni. I record e le statistiche sono fatti per essere superati e battuti.

Marquez lo sa, così come Valentino Rossi. Ma tutti sono concordi nel giudicare Marquez un autentico fenomeno, di fronte al quale non basta citare formule algebriche. Occorre spingere forte con la proprio moto e lasciare certe materie a chi se ne intende davvero.

About Fabio Porpora

2 commenti

  1. GIOVANNI MARTORANA

    valentino e superiore all spagnolo mark.. per tanti aspetti!!!ma in questo periodo la yamaha..E UN POLMONE !!!!!QUINDI INFERIORE ALLA HONDA.

  2. grande giovanni,,finalmente uno che ne capisce di corse e di realtà….bravo!!!!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*