ULTIME NEWS
Home > Mondiali di Calcio Brasile 2014 > Mondiali 2014, Brasile fermo, stop al lavoro nei giorni delle partite
Mondiali 2014, Brasile fermo, stop al lavoro nei giorni delle partite

Mondiali 2014, Brasile fermo, stop al lavoro nei giorni delle partite

In Brasile il calcio è una cosa sacra, come la religione, ma talmente sacra che addirittura i giorni delle partite sono considerati dei sabati ebraici: i match previsti per i Mondiali 2014 di Brasile sono considerate alla stessa stregua delle feste nazionali!

Infatti, durante i Mondiali non è strano smettere di lavorare quando il Brasile, la squadra di calcio della patria di questo sport, scende in campo: è successo già in passato, nel lontano 1950, e succederà lo stesso tra circa settimane.

Oscar, ex asso di Caserta, Pavia e nazionale brasiliana di basket, ha infatti dichiarato che nel 2010 c’era tanto traffico a San Paolo nel periodo in cui la nazionale sudamericana giocava in Sudafrica: egli ha ricordato che lui si fermò in una stazione di servizio per osservare come tutti i tifosi la partita di calcio in televisione.

Ma il fatto rasenta il parossismo quando è stata emanata una legge secondo cui lo stato federale darà la possibilità ai singoli stati e ai comuni di decretare giorno festivo in quei giorni in cui si terranno i match della Seleçao o di altre squadre del mondo in quel paesino.

Non si tratta comunque di una esagerazione, se ci si riflette, contrariamente a quanto possa sembrare a prima vista: infatti in tal modo si potranno evitare ingorghi di auto, dal momento che il traffico di alcune grandi città come Rio e San Paolo è davvero insopportabile.

Si ricorda che nella città di San Paolo si giocheranno numerose partite, come ad esempio quella del 12 giugno tra Brasile e Croazia, valida come match di esordio e di apertura del Mondiale. Successivamente, il 9 luglio è festa statale, e anche il 19 giugno è festa nazionale in tutte le città.

Infine, si sottolinea Recife, in cui il 24 giugno è festa comunale per San Giovanni, e poi saranno festa dal lavoro anche 12, 17 e 20, questo ultimo che vedrà la mega sfida di Italia e Costa Rica.


About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*