ULTIME NEWS
Home > Mondiali di Calcio Brasile 2014 > Mondiali 2014: cibo avariato nell’albergo che ospiterà l’Italia
Mondiali 2014: cibo avariato nell’albergo che ospiterà l’Italia

Mondiali 2014: cibo avariato nell’albergo che ospiterà l’Italia

I Mondiali 2014 di Brasile sono oramai prossimi: mancano circa due settimane al celebre inizio del noto evento mondiale più atteso degli ultimi anni, che avrà inizio con la partita inaugurale che si giocherà allo stadio Arena Corinthias di San Paolo tra Brasile e Croazia il 12 di giugno 2014.

Poco più di quattordici giorni, e le squadre si sfronteranno in duelli all’ultimo calcio, in cui le distrazioni non saranno concesse: di sicuro tutti i giocatori delle nazionali, 32 in tutto, ci terranno ad avere la massima forma fisica e il miglior atteggiamento mentale in assoluto, al fine di ridurre al minimo gli errori in cambio.

A tal fine, è senza dubbio importante avere una sana alimentazione, la quale determinerà un miglior rendimento in campo, fattore essenziale al fine di offrire una ottima prestazione ai prossimi Mondiali 2014 di Brasile: e la nazionale italiana, che di solito fa colazione con un po’ di Nutella, dovrà stare attenta al luogo in cui andrà a mangiare.

Infatti è notizia delle ultime ore che è stato rinvenuto un grosso quantitativo di cibo avariato nell’albergo che ospiterà la nazionale italiana: nel dettaglio, sono ben venticinque i chili di alimenti scaduti, tra pasta, gamberi, salmone e burro.

La notizia è ufficiale, dal momento che la Procon, associazione brasiliana dei consumatori, ha sequestrato il suddetto quantitativo nel Portobello Resort and Safari: si tratta, come già detto, della struttura brasiliana che ospiterà i ragazzi di Cesare Prandelli durante i Mondiali di Calcio 2014.

Si ricorda che l’albergo esclusivo si trova a circa cento chilometri da Rio de Janeiro, e che a questo punto deve risolvere i suoi problemi prima dell’arrivo della nazionale italiana: i giocatori della penisola in trasferta saranno seguiti da un cuoco italiano.


About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*