ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Nazionale italiana: nonno di Rossi accusa Prandelli
Nazionale italiana: nonno di Rossi accusa Prandelli

Nazionale italiana: nonno di Rossi accusa Prandelli

Nazionale italiana.  Pepito Rossi resta a casa. Dopo la sua esclusione dai 23 per il Brasile, non accennano a placarsi le polemiche. Giuseppe Rossi non ha convinto Prandelli e lo staff medico della Nazionale, guidato dal Prof. Castellacci.

Ad accusare Prandelli di non aver mantenuto gli impegni è stato il nonno dell’attaccante della Fiorentina. Bruno Petrocelli (il nonno di Rossi) vive negli Stati Uniti, nello stato del New Jersey. L’uomo si è sfogato a Radio Rai ed ha affermato che Prendelli è un traditore che ha compiuto una pagliacciata, illudendo il ragazzo che ci aveva creduto fino all’ultimo.

Il Sig. Bruno ha dichiarato che tiferà per gli Stati Uniti, perché l’Italia è un paese dove vivono troppi traditori. Tutta la famiglia di Giuseppe Rossi ci è rimasta molto male, perché si aspettava che il ragazzo venisse convocato nonostante il recente infortunio. Parole pesanti quelle di Bruno Petrocelli, che ha continuato a tuonare contro Prendelli.

Secondo il nonno battagliero il nipote è stato tenuto sulle spine fino all’ultimo e Prandelli lo ha letteralmente ingannato. È del tutto normale la delusione da parte dei familiari di Rossi. Dello stesso parere sono i tanti tifosi che speravano nella sua convocazione. Ma occorre guardare in faccia la realtà. Pepito è reduce da un bruttissimo infortunio.

I tempi di recupero sono troppo lunghi per poter partecipare al Mondiale. Portarlo avrebbe significato rischiare una ricaduta o di fare brutta figura. A paerte lo sfogo del nonno, ci auguriamo che Giuseppe abbia capito le motivazioni di Prandelli, che vuole solo il bene della Nazionale italiana.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*