ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Brasile 2014: la nazionale italiana attesa a Manaus
Brasile 2014: la nazionale italiana attesa a Manaus

Brasile 2014: la nazionale italiana attesa a Manaus

Brasile 2014. Tutto pronto. Il Paese sudamericano è famoso in tutto il mondo per la natura che copra la maggior parte della sua superficie. La biodiversità domina incontrastata la natura. Una delle mete degli azzurri è Manaus.

Chi si è recato in viaggio turistico in quest’area conosce bene aspetta gli azzurri. Oltre alla natura incontaminata, anche caldo e umidità la fanno da padroni. Roy Hodgson ha dichiarato che giocare li contro l’Italia è una disgrazia, riferendosi alle difficili condizioni di temperatura che dovranno affrontare i giocatori. Vivere Manaus e le zone limitrofe da turista è un’altra cosa, non c’è dubbio.

Il turista non deve dimenticare tre cose fondamentali: un cappellino per proteggersi dal sole, tanta acqua e un efficace repellente contro gli insetti. Manaus , però, non è solo natura, ma anche povertà. La città non è del tutto sicura per un turista, che dovrà ricordare di non avventurarsi troppo nelle vie cittadine.

Il quartiere meno a rischio è quello di Ponta Negra, dove divertimento e relax sono assicurati. Si trova a metà strada tra l’aeroporto, il centro città e la spettacolare Arena Amazonia. L’impianto sportivo è uno dei migliori costruiti in Brasile in vista dei Mondiali, secondo la presidente Dilma Rousseff e dell’ex milanista Cafu.

L’architettura è meravigliosa, poiché ispirata all’artigianato indigeno, il tutto all’insegna dell’edilizia eco-sostenibile. Con una capienza di 42.317 posti a sedere, lo stadio Arena Amazonia è costato quasi 200 milioni di euro e la vita di 4 operai edili. Gli azzurri giocheranno li la partita contro i freddolosi inglesi.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*