ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Italia contro Lussemburgo, diecimila tifosi a Perugia
Italia contro Lussemburgo, diecimila tifosi a Perugia

Italia contro Lussemburgo, diecimila tifosi a Perugia

Sono davvero numerosi i tifosi che si sono messi in fila sotto il sole ore prima dell’apertura dei cancelli: tutto questo è successo a Perugia, dove un grosso numero di fans sfegatati degli Azzurri hanno accolto la Nazionale italiana di Cesare Prandelli con un calore davvero napoletano.

A poche ore dalla sfida tra Italia e Lussemburgo, oltre diecimila tifosi hanno riempito la gradinata per assistere all’allenamento come se fosse già una sfida dei Mondiali, anzi, la finale dei Mondiali 2014 di Brasile, che cominceranno tra una settimana.

Da dire è che la gradinata non è nemmeno bastata per contenere l’onda dei tifosi: infatti è stata aperta anche metà curva Sud! E non solo da uomini e ragazzi amanti del pallone, ma anche tanti i bambini e le famiglie intere per vedere gli schemi e i palleggi che gli italiani faranno ai Mondiali e la partitella di capitan Buffon e company.

La fila di tifosi è stata davvero numerosa anche perché sono stati solo 25 mila i biglietti staccati per l’ultima amichevole pre-mondiale, e quindi molti sono rimasti senza tagliandino: dal punto di vista arbitrale, tale match è amministrato da Damir Skomina (Slo), che avrà come assistenti Jure Praprotnik (Slo)/Robert Vukan (Slo) con quarto uomo Paolo Tagliavento.

L’allenamento si è svolto nel seguente modo: il riscaldamento sotto la gradinata, dopodiché divisione dei 23 giocatori in due gruppi, che hanno giocato una partitella a poco più di metà campo.

Riesci già ad immaginare il fatto che ogni azione è stata accompagnata da grida di incitamento e applausi, e si è evinto tanto sentimento per tutti coloro che amano la propria Italia: purtroppo, anche momenti di terrore quando c’è stato uno scontro di gioco tra Cerci e Perin.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*