ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Mondiali 2014, Italia: il nonno di Giuseppe Rossi attacca Prandelli
Mondiali 2014, Italia: il nonno di Giuseppe Rossi attacca Prandelli

Mondiali 2014, Italia: il nonno di Giuseppe Rossi attacca Prandelli

Giuseppe Rossi è stato escluso dai 23 convocati per i Mondiali 2014 in Brasile dal c.t. Cesare Prandelli, il nonno del calciatore non l’ha presa molto bene.

Ci sono state tantissime polemiche dopo l’esclusione da parte di Cesare Prandelli di Giuseppe Rossi dalla lista dei convocati per i Mondiali 2014. Ormai l’esclusione dell’attaccante della Fiorentina è diventata il tema centrale di ogni discussione da bar e anche il nonno dell’attaccante ha voluto dire la sua.

In diretta su Radio 2 direttamente dal New Jersey il nonno di Giuseppe Rossi durante il programma “Un Giorno da pecora” ha indirizzato parole dure verso il c.t. della nazionale Cesare Prandelli, accusato di essere un traditore, autore di una pagliacciata che ha illuso e poi tradito Rossi. Secondo il nonno di Giuseppe Rossi, Bruno Petrocelli, in Italia ci sono dei traditori e per questo l’anziano signore ha ammesso che tiferà Stati Uniti ai Mondiali.

Ma non basta, il signor Petrocelli aggiunge altro, dicendo che la mancata convocazione è stata inaspettata anche perchè fino a due giorni fa Prandelli aveva speso belle parole per Rossi, cosa che ha fatto rimanere male tutti per l’esclusione.

Secondo il nonno di Giuseppe Rossi, Cesare Prandelli non sarebbe all’altezza di giudicare il nipote, che sarebbe in ottime condizioni fisiche come testimonia un referto medico che il signor Petrocelli dice di possedere.

Il nonno di Rossi ha concluso dicendo che il nipote non meritava il trattamento che gli è stato riservato e che ha estimatori anche in altre nazioni, per questo lui tiferà per gli Stati Uniti.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*