ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Giro di Romandia 2018, Fuglsang conquista Sion
Giro di Romandia 2018, Fuglsang conquista Sion

Giro di Romandia 2018, Fuglsang conquista Sion

Tra i due litiganti, il terzo gode: Primoz Roglic (LottoNL – Jumbo) ed Egan Bernal (Team Sky) si danno battaglia nella quarta tappa del Giro di Romandia 2018, ma ad esultare sul traguardo di Sion è Jakub Fuglsang (Astana), che allunga nella discesa finale e taglia indisturbato il traguardo.

Chilometraggio breve, soli 150 km, ma cinque Gran Premi della Montagna e soprattutto la salita a Basse-Nendaz (13 km al 6%) posta a 19 km alla conclusione (praticamente tutti in discesa) costituiscono il piatto della tappa regina al Tour de Romandie. Si parte senza alcuni velocisti giunti fuori tempo massimo nella cronoscalata disputata ieri: tra questi, la forte coppia della Quick Step Elia Viviani e Fernando Gaviria.

A ravvivare la tappa fin dalle prime fasi sono Hugh Carthy (EF-Drapac), Thomas De Gendt (Lotto Soudal), Christian Pernstenier (Bahrain-Merida), Mikel Nieve (Mitchelton-Scott) e Andrey Amador (Movistar), a cui si accodano successivamente Ion Izagirre (Bahrain-Merida), Daniel Martinez (EF-Drapac) ed Emanuel Buchmann (Bora-Hansgrohe), ma a condurre l’inseguimento del gruppo è il Team Sky di un Egan Bernal desideroso di balzare al comando della classifica.

Giunti a metà della salita finale di Les Collons, ecco lo scatto del colombiano, su cui si porta immediatamente a ruota il leader Primoz Roglic. Uno, due, tre scatti, ma lo sloveno non molla e scollina assieme al sudamericano, approcciando poi la lunga e tecnica discesa seguiti dagli altri big in lotta per la generale. Tra questi, si rende autore di una grande azione Jakub Fuglsang, che tutto solo in discesa lascia il resto della compagnia e si avventura verso il traguardo.

Ad inseguire il danese sono i già citati Bernal e Roglic assieme ad Alberto Rui Costa e Richie Porte. Ma il vantaggio guadagnato dal battistrada in breve tempo si rivela decisivo, così Fuglsang può festeggiare il sedicesimo successo in carriera (l’ultima al Tour of Almaty lo scorso ottobre). Ed è la seconda vittoria per la Astana in questa settimana dopo l’acuto di Omar Fraile nella prima frazione in linea.

Secondo e terzo posto per Roglic e Bernal, che restano in vetta alla classifica generale, distanziati ora di otto secondi. Ora non resta che l’ultima tappa per decretare il vincitore: il profilo altimetrico è piuttosto facile, per cui non sarà facile togliere la maglia gialla allo sloveno.

Ordine d’arrivo 4^ tappa:
1 FUGLSANG Jakob ASTANA PRO TEAM DEN 4h18’48”
2 ROGLIČ Primož TEAM LOTTO NL – JUMBO SLO 48″
3 * BERNAL GOMEZ Egan Arley TEAM SKY COL ‘ ‘
4 FARIA da COSTA Rui Alberto UAE TEAM EMIRATES POR ‘ ‘
5 PORTE Richie BMC RACING TEAM AUS 50″
6 DENNIS Rohan BMC RACING TEAM AUS 02’09”
7 LATOUR Pierre Roger AG2R LA MONDIALE FRA ‘ ‘
8 ROSON GARCIA Jaime MOVISTAR TEAM ESP ‘ ‘
9 BUCHMANN Emanuel BORA – HANSGROHE GER ‘ ‘
10 * KUDUS Merhawi TEAM DIMENSION DATA ERI ‘ ‘

Classifica generale:
1 ROGLIČ Primož TEAM LOTTO NL – JUMBO SLO 12h59’09”
2 * BERNAL GOMEZ Egan Arley TEAM SKY COL 08″
3 PORTE Richie BMC RACING TEAM AUS 35″
4 FUGLSANG Jakob ASTANA PRO TEAM DEN 01’16”
5 FARIA da COSTA Rui Alberto UAE TEAM EMIRATES POR 01’23”
6 KRUIJSWIJK Steven TEAM LOTTO NL – JUMBO NED 02’32”
7 DENNIS Rohan BMC RACING TEAM AUS 02’49”
8 LATOUR Pierre Roger AG2R LA MONDIALE FRA ‘ ‘
9 BUCHMANN Emanuel BORA – HANSGROHE GER 03’09”
10 MARTIN Daniel UAE TEAM EMIRATES IRL 03’12”


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*