ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Europa League: Liverpool per la riscossa; Siviglia, manca poco all’obiettivo
Europa League: Liverpool per la riscossa; Siviglia, manca poco all’obiettivo
Foto Afp/Getty

Europa League: Liverpool per la riscossa; Siviglia, manca poco all’obiettivo

Serata decisiva anche in Europa League: stasera le due semifinali di ritorno. Da una parte c’è Liverpool-Villarreal, con i Reds di Klopp che devono ribaltare l’1-0 spagnolo dell’andata; parte in vantaggio invece il favoritissimo Siviglia di Unai Emery, che dopo il 2-2 ospita al Sanchez Pizjuan lo Shakhtar.

La banda inglese di Liverpool all’andata è rimasta scottata, per colpa del gol del subentrato Adrian Lopez nei minuti finali.

Ora il coltello dalla parte del manico ce l’ha il Sottomarino Giallo di Marcelino, che dopo una bella stagione nella Liga conta di fare il botto anche in Europa League, centrando una finale che in Spagna e non solo avrebbe del clamoroso. D’altronde gli iberici sono imbattuti da 12 gare in Europa League: un record nelle competizioni per club del Vecchio Continente.

Eppure il mago tedesco ex Dortmund confida nel carattere roccioso dei suoi ragazzi, già protagonisti contro i gialloneri di Germania di una clamorosa rimonta: quell’1-3 convertito in 4-3 in 25’ che ha fatto urlare all’impresa straordinaria. Ad Anfield Road hanno una voglia atta di risentire un’atmosfera da finale europea dopo quasi 10 anni.

Lunga la lista degli indisponibili fra i Reds: fuori Origi, Henderson, Rossiter, Ings e Gomez, oltre allo squalificato Sakho. Tutto al gran completo invece il Villarreal: Marcelino con i suoi fantastici undici vuole entrare nella storia.

LIVERPOOL (4-3-2-1): Mignolet; Clyne, Lovren, Touré, Moreno; Allen, Can, Milner; Lallana, Coutinho; Sturridge. All.: Klopp

VILLARREAL (4-4-2): Asenjo; Mario Gaspar, Musacchio, Víctor Ruiz, Jaume Costa; Jonathan Dos Santos, Bruno Soriano, Trigueros, Denis Suárez; Soldado, Bakambu. All.: Marcelino

 

Il Siviglia dal canto suo vuole entrare nella leggenda. Mai a nessuna squadra europea è riuscito di tris-sare il successo continentale nella stessa competizione: ecco dunque che i bicampioni d’Europa League possono davvero accedere di diritto agli annali del calcio mondiale.

Al Sanchez Pizjuan si ripartirà dal 2-2 conquistato in Ucraina contro il comunque irriducibile Shakhtar Donetsk di Mircea Lucescu. Il rigore di Kevin Gameiro nel finale consente agli andalusi di partire leggermente in vantaggio, ma attenzione: i biancorossi hanno perso 6 delle ultime 10 partite in assoluto.

Gli arancioneri dell’Est invece hanno fatto fuori nello scorso settimana la Dynamo Kiev, campione d’Ucraina, con un secco 3-0. Niente è dunque scontato; si annuncia una bella battaglia fino alla fine.

Out fra i sivigliani Reyes e soprattutto Krohn-Derli dopo il crack terribile dell’andata. Dall’altra parte fuori Azevedo; in forte dubbio Gladkiy e Dentinho.

SIVIGLIA (4-2-3-1): David Soria; Coke, Rami, Carriço, Escudero; N’Zonzi, Krychowiak; Vitolo, Banega, Konoplyanka; Gameiro.

SHAKHTAR (4-5-1): Pyatov; Srna, Kucher, Rakitskiy, Ismaily; Malyshev, Stepanenko, Marlos, Taison, Kovalenko; Ferreyra.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*