ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > EuroBasket 2017, Slovenia nella storia: manda ko la Serbia e sale sul tetto d’Europa!
EuroBasket 2017, Slovenia nella storia: manda ko la Serbia e sale sul tetto d’Europa!
Slovenia campione EuroBasket 2017. fiba.basketball

EuroBasket 2017, Slovenia nella storia: manda ko la Serbia e sale sul tetto d’Europa!

La Slovenia vince, con merito, EuroBasket 2017. L’imbattuta nazionale di Kokoskov fa cadere pure la Serbia (93-85) e vola sul tetto del Continente: un vero trionfo!

La Slovenia, che succede alla Spagna nell’albo d’oro degli Europei di basket maschile, vince il “derby” con i cugini serbi e diventa il primo Paese dell’ex Jugoslavia a conquistare un oro. Lo fa nel modo migliore, concludendo una cavalcata straordinaria fatta di nove successi su nove e mettendo in fila, dopo la Roja campionessa in carica, pure la squadra di Sasha Djordjevic. La Serbia, alla terza finale persa in tre anni fra Mondiali, Olimpiadi ed Europei, capitola nei secondi finali di una finale equilibrata e si cuce sul petto ancor di più il mesto nome della vice-campionessa (anche se con la scusante di tre assenze importantissime come quelle di Kalinic, Bjelica e Teodosic).

La prima parte di match è un lungo botta e risposta fra le due squadre: Muric da parte slovena e Kuzmic da parte serba suonano i primi squilli. La squadra di Djordjevic però lavora meglio in area e il 6/9 li lancia sul +5, 18-13, con Bogdanovic già autore di 3 assist. Prepelic piazza la tripla della risposta slovena dopo il timeout, anche se alla prima sirena in vantaggio ci arriva la squadra di Djordjevic, 22-20.

La Slovenia però ha probabilmente il miglior giocatore di questo EuroBasket 2017: Goran Dragic. Il play dei MiamI Heat sale in cattedra a cavallo dei due quarti e frutta ai suoi un parziale da 13-4 che riporta la Slovenia avanti, 25-22.

La partita diventa bellissima, senza esclusione di colpi: Bogdanovic per due minuti fa il fuoriclasse, ma dall’altra parte Doncic fa impazzire i 3000 sloveni alla Sinan Erdem Arena con una ripartenza micidiale. Ancora grazie a Dragic e alla tripla che Prepelic tira dal divano di casa sua la squadra di Kokoskov scappa sul +11 (41-30).

Djordjevi prova ad abbassare il quintetto, ma nella serata di Istanbul c’è un cestista in trance agonistica: Goran Dragic fa il fenomeno e in 19’ può dire di aver segnato 26 punti (a fine partita saranno 35, con 7 rimbalzi e 3 assist! MVP sen-za dub-bio!). Così facendo all’intervallo la Slovenia va in vantaggio 56-47: cinquantasei punti segnati a una delle difese più forte di EuroBasket 2017.

Dopo il 61-42 firmato ancora da Dragic la Slovenia s’inceppa e tira un po’ il fiato, visto che lo stesso Dragic deve rifiatare e che Doncic cadendo malamente s’infortuna; a quel punto, con Kokoskov che manda in campo le seconde linee la Serbia ne approfitta e torna sotto, piazzando un parziale da 12-2 che vale il 71-67 Slovenia.

I serbi vedono però la forbice riallargarsi quando Blazic comincia a segnare fino al +8. La squadra di Djordjevic sa tuttavia di giocarsi il tutto per tutto e piazza un contro parziale da 11-2 grazie a uno strepitoso Macvan: la Serbia va addirittura avanti 78-77. L’inerzia sembra tutta girare dalla parte di Sasha Djordjevic, anche perché Doncic è fuori in lacrime e Dragic deve per forza di cosa fermarsi per riacciuffare le energie residue. Sembra che sulla Coppa Semaskho si debba scrivere il nome Serbia quando la Slovenia decide che è ora di entrare nella storia gettando ogni cuore oltre gli ostacoli: Prepelic realizza cinque punti, Randolph porta a casa un gioco da tre punti, Vidmar stoppa Bogdanovic lanciato a canestro. Con le seconde linee Kokoskov vede i suoi che scavano il gap giusto: a 60” è 88-82. La Serbia non ce la fa più a tornare: finisce 93-85, da Lubiana a Maribor parte il trionfo, la Slovenia è campione d’Europa!


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*