ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie B, 5ª giornata: Frosinone all’ultimo respiro, è primo! Crollano Carpi e Perugia
Serie B, 5ª giornata: Frosinone all’ultimo respiro, è primo! Crollano Carpi e Perugia
Ascoli-Frosinone, Serie B. ilrestodelcarlino.it

Serie B, 5ª giornata: Frosinone all’ultimo respiro, è primo! Crollano Carpi e Perugia

C’è una sola capolista in testa alla Serie B dopo la quinta giornata: è il Frosinone, che vince ad Ascoli al 95’! Cadono invece il Carpi in casa e il Perugia a Palermo.

ASCOLI-FROSINONE 0-1. I ciociari di Moreno Longo restano in vetta alla classifica con una vittoria da batticuore: al 50’ della ripresa il colpo di testa di Terranova vale un successo di fondamentale importanza per i giallo azzurri laziali, che con tre punti battono un Ascoli positivo e staccano il resto della compagnia.

PARMA-EMPOLI 1-2. La rinascita dell’Empoli: gli azzurri toscani confermano di essere in un ottimo stato di forma e battono a domicilio il Parma al Tardini. Prima vittoria esterna per la squadra di Vivarini; terza sconfitta consecutiva per i ducali di D’Aversa, alla seconda battuta d’arresto fra le mura amiche. Vantaggio empolese bellissimo firmato dal solito Ciccio Caputo nel primo tempo. Nella ripresa botta e risposta firmato da Lucarelli e Simic: l’Empoli sbanca Parma e vola al secondo posto.

CARPI-FOGGIA 1-3. Finalmente Foggia: i Satanelli di Puglia ottengono la loro prima vittoria stagionale sbancando il Cabassi con una poderosa rimonta ai danni del Carpi di Calabro. Al vantaggio di Jerry Mbakogu la squadra di Stroppa risponde nella ripresa con un tris senza scusanti: vanno a segno Martinelli, Chiricò e l’attaccante scuola Milan Beretta. Carpigiani non più primi.

PALERMO-PERUGIA 1-0. Per la prima volta in stagione il Perugia di Giunti resta a bocca asciutta sia per gol che per punti: il Grifone perde 1-0 a Palermo in un’autentica battaglia. A gioire sono proprio i rosanero, grazie al rigore concesso per mano di Colombatto e trasformato da Nestorovski all’81’. Battuta d’arresto pure per i biancorossi umbri.

CITTADELLA-CESENA 4-0. Cittadella esagerato: la squadra della provincia padovana passeggia letteralmente sui cavallucci di Camplone già nel primo tempo, con la doppietta di uno scatenato Kouamé intervallata dal gol di Salvi. Nella ripresa c’è gioia pure per Iori dal dischetto.

BARI-CREMONESE 1-0. Tre giorni dopo le paperissime di Micaj e il brutto tonfo col Frosinone il Bari si riprende e dopo tre stop al San Nicola batte la Cremonese di Tesser. Ai Galletti di Grosso basta un lampo del solito Improta, fra i più in forma in questo scorcio di stagione.

PESCARA-ENTELLA 2-2. Il Pescara non riesce più a vincere: la squadra di Zeman ricasca nel solito vizio e per la terza volta di fila dopo quelle con Frosinone e Salernitana subisce una rimonta. Il Delfino domina per più di un’ora, va sul doppio vantaggio con Capone – gol troppo bello da non vedere – e Brugman (nella serata della prima astinenza di Pettinari), ma poi si fa ridicolizzare dall’Entella che si rifà sotto con Luppi alla mezz’ora della ripresa e 5’ festeggia con Diaw un altro regalo della difesa pescarese.

PRO VERCELLI-SALERNITANA 1-1. Al Piola Pro Vercelli e Salernitana si dividono la posta con un gol per tempo: al vantaggio di Firenze per le Bianche Casacche risponde al 20’ della ripresa Schiavi per la squadra di Bollini. I vercellesi rinviano ancora l’appuntamento con la prima vittoria stagionale.

SPEZIA-NOVARA 1-0. La squadra di Gallo timbra il terzo risultato utile consecutivo piegando di misura il Novara al Picco. Protagonisti della serata il bomber del Marilungo, per il gol-partita al 12’, e il portiere Di Gennaro, letteralmente provvidenziale nel secondo tempo.

TERNANA-BRESCIA. Rinviata per maltempo dopo interruzione al 20’ del primo tempo.

CESENA-VENEZIA (giocata ieri) 1-1.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*