ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Kazan 2015: urlo Setterosa, occasione mancata dal fondo
Kazan 2015: urlo Setterosa, occasione mancata dal fondo

Kazan 2015: urlo Setterosa, occasione mancata dal fondo

Lo storico oro di Tania Cagnotto dal trampolino 1 metro non è l’unica nota lieta della giornata dai Campionati Mondiali di Nuoto Kazan 2015. Nessuna medaglia, ma la prestazione delle ragazze della pallanuoto nella seconda partita del girone è davvero soddisfacente.

Contro i fortissimi Stati Uniti, tra i maggiori candidati alla vittoria finale, il Setterosa sfodera una prestazione degna della sua storia passata, imponendosi per 10-9 (4-2, 2-1, 2-4, 2-2 i parziali). E’ la grande partenza delle azzurre la bilancia dell’incontro: dopo il 6-3 a metà gara, una seconda parte di gioco in cui le nostre giocatrici in grado di resistere in difesa all’assalto delle avversarie e, complici le grandi giocate dell’esperta Tania Di Mario e della goleador Roberta Bianconi (autrice di quattro reti), arrivano al successo. Ora manca una sola partita nel girone, ma l’obiettivo di qualificarsi come prima, dunque accedere direttamente ai quarti di finale, sembra davvero alla portata.

Nel programma dei tuffi, oltre al già citato trampolino 1 metro donne, è andata in scena la gara del trampolino sincro 3 metri uomini. A rappresentarci, la scommessa azzurra dell’intero Mondiale, la coppia formata da Giovanni Tocci e Andrea Chiarabini, schierati all’ultimo da mister Cagnotto dopo le splendide performance degli ultimissimi tempi. Senza troppa pressione, i due giovani ragazzi non hanno affatto sfigurato, chiudendo le eliminatorie addirittura al quinto posto, salvo poi retrocedere al nono in finale.

Per l’ennesima volta si termina sopra quota 400 (412 punti), il minimo per poter pensare di essere competitivi a livello internazionale; per la prima volta, una coppia affidabile nel sincro 3 metri. La medaglia d’oro è andata al cinesi Qin Kai e Cao Yuan con 471.45 punti, che riscattano la scoppola presa dalle loro compagne nel primo pomeriggio da Tania Cagnotto. Argento ai russi Evgenii Kuznetsov e Ilya Zakharov, che sbagliano clamorosamente il quarto tuffo e chiudono a 459.18 punti. Bronzo per la Gran Bretagna (Jack Laugher e Chris Mears) a quota 445.20.

La delusione avviene dalle acque libere. Ci aspettavamo molto dalla 10 km femminile e invece Rachele Bruni, dopo una grande gara condotta stabilmente nelle posizioni di vertice assieme alla francese Aurelie Muller (poi oro in 1:58:04:3) e dall’olandese Sharon Van Rouwendaal (argento), con tutte le altre nuotatrici nettamente staccate, crolla ai 500 metri finali e chiude al quarto posto. Per la Bruni, la consolazione di aver centrato la qualificazione olimpica, che invece non è riuscita ad Aurora Ponselé, solo ventiduesima.

Infine il nuoto sincronizzato. Momentaneamente al quarto posto nel duo misto libero Giorgio Minisini, fresco di bronzo nel duo tecnico in coppia con Manila Flamini, e Mariangela Perrupato. 87.9667 il loro punteggio, a fronte degli statunitensi Bill May e Kristina Lum-Underwood in testa con 90.5000. Nel libero a squadre, invece, è settima la nazionale italiana (Bozzo Elisa, Callegari Beatrice, Cattaneo Camilla, Deidda Francesca, Flamini Manila, Galli Gemma, Perrupato Mariangela, Sgarzi Sara) che chiude a 90.7667 punti. Al comando la Russia davanti alla Cina.

Programma mercoledì 29 luglio e azzurri in gara.

08.30-09.35 PALLANUOTO UOMINI – M9: GRECIA vs USA
09.00-11.45 TUFFI – 10m FEMMINILI – PRELIMINARI
09.50-10.55 PALLANUOTO UOMINI – M10: KAZAKISTAN vs ARGENTINA
11.10-12.15 PALLANUOTO UOMINI – M11: SUDAFRICA vs UNGHERIA
12.30-13.35 PALLANUOTO UOMINI – M12: AUSTRALIA vs MONTENEGRO
14.00-15.30 TUFFI – 10m FEMMINILI – SEMIFINALI
16.30-17.35 PALLANUOTO UOMINI – M13: SERBIA vs GIAPPONE
16.30-18.05 SYNCRO – SOLO FREE – FINALE
17.50-18.55 PALLANUOTO UOMINI – M14: RUSSIA vs ITALIA
18.30-19.45 TUFFI – TEAM EVENT – FINALE
19.10-20.15 PALLANUOTO UOMINI – M15: CINA vs CANADA
20.30-21.35 PALLANUOTO UOMINI – M16: CROAZIA vs BRASILE

Noemi Batki Tuffi
Michele Benedetti Tuffi
Linda Cerruti Nuoto sincronizzato

Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*