ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Nazionale maschile, il lavoro continua. Il 27 test con l’Argentina di Velasco
Nazionale maschile, il lavoro continua. Il 27 test con l’Argentina di Velasco

Nazionale maschile, il lavoro continua. Il 27 test con l’Argentina di Velasco

Continua a lavorare, la Nazionale maschile di volley, nel ritiro di Cavalese. È il primo raduno post-era Berruto, sulla panchina ora c’è Chicco Blengini e l’obiettivo comune è la World Cup.

Gli azzurri sono chiamati a dimenticare in fretta i risultati nefasti dell’ultimo anno e mezzo, fatto di alti e bassi e soprattutto dopo il disastroso Mondiale in Polonia (con lo sprofondamento al 13° posto, peggior risultato degli ultimi trent’anni) e l’ultima cocente Final Six di World League, culminata con la cacciata dei 4 dal ritiro azzurro e il malinconico quinto posto finale.

Tutti fatti che hanno spinto Mauro Berruto a rassegnare le proprie dimissioni per mancanza di sintonia col gruppo di giocatori. Si spera ora che l’arrivo di Chicco Blengini darà agli Azzurri del volley al maschile la scossa necessaria per risalire in fretta la china.

Per Birarelli e compagni intanto il lavoro continua: a Cavalese gli habitué della Nazionale hanno accolto anche gli ultimi arrivati Pasquale Sottile e soprattutto l’ex cubano Osmany Juantorena. Il calendario del ritiro è già stato stilato.

Fino al 9 agosto si svolgeranno gli allenamenti a Cavalese, sessioni sempre a partire dalle ore 17.00 circa fino alle 19.30. Tre giorni di pausa e poi ripresa fissata per il 13, Ferragosto in montagna, chiusura il 17 agosto. Nuovo stop e ultimo periodo di allenamenti dal 22 al 26 agosto.

A quel punto ci si preparerà per le amichevoli. La Federazione ha fissato già il debutto: il 27 a Trento e il 28 a Verona, sempre contro l’Argentina, allenata da un certo Julio Velasco, uno dei maestri più grandi di questo sport che guidò la fantastica Italia di Bernardi e co. alla vittoria di due Mondiali.

Per Blengini sarà un’occasione da far tremare i polsi: debutto assoluto sulla panchina italiana e incontro/scontro con l’allenatore per cui lo stesso Chicco è stato vice per sei anni tra Piacenza, Modena e Montichiari.

Tante emozioni insomma per il nuovo commissario tecnico, in due test che daranno le prime importanti indicazioni sulle percentuali di rinascita dell’Italvolley.

Terminate le due sfide sarà tempo di fare le valigie alla volta del Giappone dove l’8 settembre inizierà la Coppa del Mondo: prima vera occasione anche per ottenere il pass per le Olimpiadi del 2016. L’Italia vuole qualificarsi il prima possibile.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*