ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Nuoto, Europei 2016: Paltrinieri e Dotto guidano una super Italia!
Nuoto, Europei 2016: Paltrinieri e Dotto guidano una super Italia!

Nuoto, Europei 2016: Paltrinieri e Dotto guidano una super Italia!

Due ori, due argenti e un bronzo: è il lusinghiero bilancio dell’Italia nella quinta giornata dei Campionati Europei 2016 di nuoto in corso a Londra. All’imbattibile coppia Gregorio Paltrinieri-Gabriele Detti, primo e secondo anche sugli 800 sl, si aggiungono lo splendido oro di Luca Dotto nei 100 sl, l’argento della staffetta 4×100 stile libero mista ed il bronzo di Ilaria Bianchi nei 100 rana.

Quarant’otto ore dopo la splendida doppietta sui 1500 sl, si ripetono anche sulla mezza distanza Gregorio Paltriniei e Gabriele Detti: formidabile il primo, che domina ancora una volta una gara condotta in solitaria e chiude col crono di 7’42″33, che vale il nuovo record dei campionati. Tiene duro il compagno di allenamenti, che, nonostante venga sfiancato dall’avversario, chiude con un onorevolissimo 7’43”55, che gli permette di conquistare la terza medaglia individuale nella rassegna (l’oro, il livornese, l’ha vinto nei 400 sl). A chiudere il podio, ancora una volta, l’ucraino Mykhaylo Romanchuk (7’47”99).

Da una doppietta attesissima ad una medaglia d’oro sperata, ma per nulla scontata: è quella di Luca Dotto, il nuovo re dei 100 sl quattro anni dopo Filippo Magnini. È il primo oro individuale per il ventiseienne padovano, capace di arrivare all’argento mondiale nel 2011 nei 50 sl, ma da allora non più protagonista da altissimi livelli. Tempo fatto registrare all’Acquatic Center: 48”25, a fronte del 48″32 dell’olandese Sebastiaan Verschuren e del 48″36 del francese Clement Mignon.

Medaglia azzurra anche nei 100 dorso: a portarla a casa è Ilaria Bianchi, che dopo quattro anni torna ad essere tra le migliori e conquista il bronzo col tempo di 57″52 , alle spalle di due colossi come Sjostroem e Ottesen. Dulcis in fundo, la quarta medaglia di giornata, l’argento targato 4×100 stile libero mista: Filippo Magnini, Luca Dotto, Erika Ferraioli, Federica Pellegrini stabiliscono il nuovo record italiano (3’24″55), arrendendosi alla sola Olanda, prima in 3’23″66.

Federica Pellegrini decide di scendere in acqua nei suoi 200 sl e lo fa con autorità: vince la sua semifinale con 1’56″73 e va in finale col secondo tempo assoluto dietro l’olandese Heemskerk (1’56″68). Fuori Martina De Memme (1’59″31).

Bene i due ragazzi azzurri impegnati nelle semifinali di 100 rana: Piero Codia (52″16) e Matteo Rivolta (52″33) sono entrambi qualificati per la finale, con Laslo Cseh che fa segnare il miglior tempo. En plein anche nei 200 dorso: quinto tempo assoluto per Christopher Ciccarese con 1’58″50, ottavo per un deludente Luca Mencarini (1’59″05). En plein al negativo, invece, le due ragazze impegnate nei 50 dorso: Carlotta Zofkova chiude ultima la sua batteria (28″92), Elena Gemo è squalificata per virata irregolare. Finale 200 rana donne senza alcuna nostra rappresentante: prima è la danese Rikke Moller Pedersen in 2’21″69, davanti a Vall Montero (2’22″56) e Luthersdottir (2’22″96).

Di seguito il programma di sabato 21 maggio. In basso, i video dei due ori vinti quest’oggi dall’Italia.

Dalle ore 10:00 – Batterie
50 rana donne, 50 stile libero uomini, 200 farfalla donne, 50 stile libero donne, 4×200 stile libero uomini

Dalle ore 17:00 – Semifinali e finali
Finale 1500 stile libero donne, Semifinali 50 rana donne, Finale 100 farfalla uomini, Finale 200 stile libero donne, Semifinali 50 stile libero uomini, Finale 50 dorso donne, Finale 200 dorso uomini, Semifinali 200 farfalla donne, Finale 50 rana uomini, Semifinali 50 stile libero donne, Finale 4×200 stile libero uomini


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*